Lampade dal mondo: tipologie e stili

20 Settembre 2019
Decorate la vostra casa con un tocco multiculturale con le diverse tipologie di lampade dal mondo.

Il mondo della decorazione è estremamente variegato. Abbiamo a disposizione una miriade di prodotti diversi a seconda della regione di provenienza. Per questa ragione, oggi vogliamo parlarvi dei diversi stili e tipologie di lampade dal mondo.

Ogni cultura ha elaborato un modo proprio per esprimere questo tipo di oggetto. L’evoluzione artistica locale, ha fatto sì che alcuni oggetti, tra cui le lampade, divenissero elementi caratteristici di quel preciso luogo, ma con un’estetica che ben si adatta alle esigenze dell’interior design.

Naturalmente, il mondo della decorazione è legato allo sviluppo artistico di ogni area; ovvero, esistono tutta una serie di influenze provenienti dalle diverse tendenze artistiche, e in particolare dall’architettura, per via degli stretti legami con la decorazione d’interni.

A seguire, passeremo in rassegna le lampade dal mondo più interessanti. Non perdetevele!

Lampade dal mondo: tipologie e stili

Lampade cinesi

Lampade cinesi, di carta o metallo

Le lampade esotiche per eccellenza sono quelle cinesi. Vengono fabbricate sia in metallo che in carta, che è il materiale tradizionale con il quale venivano costruite in origine. Naturalmente, ne esistono di diverse tipologie e decorazioni.

Nel contempo, anche l’estetica è cambiata, al punto da modificare i formati e persino semplificare le fogge per rendere il prodotto più commerciale e facilmente adattabile a qualsiasi stile. Pertanto, si possono trovare facilmente modelli dalla forma sferica e senza decorazioni.

Ad ogni modo, il formato originale è un ovale appiattito, di tessuto rosso e con una nappa appesa sul fondo. Fondamentalmente, lo scopo di questa lampada è quello di ammorbidire la luce per ottenere un’illuminazione soffusa anziché diretta.

La lampada cinese è un classico della decorazione d’interni.

Stile nordico: semplicità e formalità

Lampada a tre gambe

La semplicità è forse la caratteristica più evidente dello stile nordico, che guadagna sempre più terreno in Europa grazie alla sua estetica delicata e pulita. Si tratta di uno stile legato al minimalismo e alla purezza del colore.

  • Le lampade da terra sono composte, in genere, da un pilastro centrale o da 3 supporti. Hanno un paralume semi cilindrico con un diametro maggiore alla base, e dall’aspetto estremamente semplice. Funzionalità e sobrietà sono le caratteristiche principali.
  • Un altro caso specifico sono la lampade da tavolo. La tipologia è simile a quelle da terra ma di dimensioni ridotte. Si adattano perfettamente a qualsiasi stile e sono facili da collocare. Staranno benissimo sia su un comodino che su qualsiasi altro mobile della stanza.
  • La tipologia che sta guadagnando sempre più notorietà è quella da soffitto in metallo nero. Ha un’estetica davvero attraente, un connubio tra curve e forme geometriche che la rende semplicemente dinamica. Quelle a campana sono invece quelle che più si differenziano dalle tradizionali lampade a soffitto.

Lampade dal mondo: esotismo e mistero dall’Africa

Lampada africana
Lampada / amazon.it

L’Africa è il continente che più di ogni altro produce il maggior numero di oggetti decorativi artigianali. Perché? Principalmente, perché le società che abitano questo territorio lavorano a mano tutti i tipi di prodotti artistici.

Questo processo creativo ha raggiunto l’Occidente ed è diventato una fonte d’ispirazione per la produzione di oggetti decorativi dall’estetica africana. Effettivamente, sono l’ideale per dare un tocco informale ed esotico a qualsiasi ambiente.

Le lampade di questo genere possono essere sia da terra che da tavolo o da soffitto. I materiali impiegati sono generalmente il vetro e il legno, ma se ne possono trovare anche in metallo, pelle, pietra, corde e fibre vegetali.

Si tratta di elementi decorativi prodotti con materiali naturali.

Le atmosfere intime delle lampade turche

Lampade turche

In origine, queste lampade venivano utilizzate per decorare le dimore più ricche e le moschee. Sono costituite da un mosaico di vetri colorati che creano un atmosfera vivace e seducente. Illuminano i diversi punti di una stanza in modalità continua.

In fondo, hanno una certa affinità con le lampade tiffany, per via dell’uso del vetro colorato. Tuttavia, le lampade turche sono molto più antiche. Ma indubbiamente, entrambi hanno lo scopo di abbellire gli spazi per mezzo del colore.

 

  • Margolius, Marcia: Espacios para vivir, Ceac, 2006.