La sedia Zig Zag: un progetto di Gerrit Rietveld

9 Settembre 2019
Quando si tratta di rompere gli schemi dell'interior design, la sedia Zig Zag riesce ad uscire dalle convenzioni presentandosi come un progetto all'avanguardia.

Mel mondo dell’interior design si possono trovare tutti i tipi di mobili, da quelli all’avanguardia a quelli più stravaganti. I designer lavorano costantemente per trovare nuove idee e altre prospettive. Un esempio è la sedia Zig Zag di Gerrit Rietveld.

Non è facile includere nell’arredamento della casa dei mobili come questa sedia. C’è bisogno di uno stile che si adatti bene al suo design, senza dimenticare l’importanza di creare un’atmosfera armoniosa negli ambienti.

Per questo motivo, bisogna valutare l’originalità della sedia Zig Zag tenendo conto del fatto che non sarà facile inserirla in un arredamento tradizionale o classico. In effetti, rappresenta un elemento totalmente innovativo che rompe con gli schemi e le forme tradizionali.

La storia della sedia Zig Zag

sedie zig zag colorate
Sedie Zig Zag / dojoarquitectos.com

La sedia Ziz Zag fu realizzata tra il 1932 e il 1934 da un progetto dell’architetto olandese Gerrit Rietveld. Riflette le influenze ricevute dall’avanguardia storica che si stava sviluppando dall’inizio del ventesimo secolo e che avrà il suo splendore nella terza parte di questo secolo.

Il cubismo sarà l’influenza principale di questo architetto. Gli approcci estetici e lo sviluppo artistico di questa corrente fanno sì che questa sedia risulti un prodotto molto interessante e innovativo. Basta solo osservare come le forme si riducano ad una struttura più semplice possibile.

Oggi la potete vedere esposta al MoMA di New York. Essendo il progetto originale di un noto architetto, il prezzo di mercato è molto elevato e può arrivare a superate i 1.200 euro. Pertanto, stiamo parlando di un mobile che non è accessibile a tutti.

Quest’opera è il fedele riflesso dell’evoluzione dell’arte verso la più semplice espressione delle forme.

Estetica e significato artistico

Sedia zig zag in legno
Sedia Zig Zag / alibaba.com

Nell’analizzare le caratteristiche più importanti di questo prodotto, dobbiamo considerare l’estetica che offre, i suoi materiali e la struttura stessa della sedia. Siamo di fronte ad un mobile che attira l’attenzione in qualsiasi ambiente venga collocato.

  • La sedia è composta da quattro moduli. Ognuno è disposto in maniera diversa in modo da ottenere stabilità e fornire funzionalità. Sebbene il suo aspetto sia sorprendente, un’altra caratteristica è la sua utilità.
  • Prevalgono le linee rette che danno stabilità e che generano delle combinazioni diagonali, verticali e orizzontali. Da notare, sono anche gli angoli acuti e pronunciati che caratterizzano la forma della sedia.
  • Esteticamente, ha una semplicità strutturale molto interessante. In fondo, è un mobile realizzato in modo semplice in cui non vi è conflitto tra le parti.
  • Rompe con gli schemi utilizzati finora. Sicuramente, non ha nulla a che fare con i mobili classici che hanno dominato le case della metà del ventesimo secolo. In questo caso, la sedia diventa un punto focale di attrazione e il suo uso è limitato a determinati stili avanguardisti.

Funzionalità e rottura con le convenzioni

sedie colorate con tavolo
Sedia Zig Zag / archiexpo.es

L’obiettivo principale di Gerrit è quello di prendere le distanze dalle linee convenzionali utilizzate nell’interior design. Come abbiamo detto, egli avrà come riferimento le correnti artistiche comparse nella prima metà del ventesimo secolo e cercherà di trarre il meglio partendo dai loro principi teorici.

Possiamo definire le idee di questo architetto secondo i parametri del movimento De Stijl. Ad esempio, partendo dal lavoro di artisti come Mondrian o Doesburg che utilizzavano linee rette, moduli, geometrie e colori.

Da qui, le caratteristiche costruttiviste e neoplasticiste presenti nella sedia Zig Zag. In effetti, questa sedia può avere diversi usi. Oltre a fungere da sedile, può essere utilizzata come comodino o come scaffale personalizzato. Per dirla con altre parole, è un supporto multifunzionale.

Le arti possono essere presenti in ambiti come l’interior design.

A quali stili di arredamento può adattarsi la sedia Zig Zag?

Arredamento moderno e originale
Sedia Zig Zag / archiexpo.es

Individuare lo stile esatto a cui potete associare questa sedia può essere difficile. Tuttavia, possiamo indicarvene alcuni in cui potete inserirla e darle l’importanza che merita.

Sicuramente ha più senso collocarla in un ambiente con uno stile avanguardista, modernista o minimalista.

Tuttavia, potete utilizzarla anche in una casa dallo stile rustico.

  • Van den Eerenbeemt, Marc; Zwikstra, Willemijn: Gerrit Rietlveld: wealth of sobriety, Lectura Cultura, 2008.