Dite no alle scarpe dentro casa

30 Gennaio 2019
Volete sapere perché è meglio togliere le scarpe dentro casa? Ci sono molte ragioni di tipo igienico, sociale e storico, che impongono questa sana abitudine

Anche se in alcune culture del mondo, togliersi le scarpe dentro casa fa parte della tradizione, da noi in Occidente questa sana abitudine non è vista di buon occhio.

Poche persone sanno, però, che entrare con le scarpe dentro casa può rappresentare un serio problema igienico-sanitario. Oltretutto, camminare scalzi è benefico per la salute di piedi e gambe. In questo articolo affronteremo questo argomento, cercando di spiegarvi per quale motivo è meglio dire di no alle scarpe dentro casa.

No alle scarpe dentro casa: lo dice la scienza

Il primo motivo, che dovrebbe spingerci a togliere le scarpe dentro casa, ci è fornito da alcuni studi scientifici. Charles Gerba, professore di microbiologia all’Università dell’Arizona, ha condotto uno studio che ha dimostrato che intorno alle scarpe vivono più di 420.000 batteri. Ebbene, tenete presente che nel vostro bagno di casa ce ne sono “solamente” 1.000. Una bella differenza, non c’è che dire…

Ma c’è ancora dell’altro, e non è affatto una buona notizia. Tra tutti i batteri che il team del professor Gerba ha trovato nelle scarpe durante questa indagine scientifica, ben il 27% appartenevano al tipo escherichia coli. Questi sono presenti nelle feci di animali e persone. Significa che, se camminate con le scarpe dentro casa, portate con voi 113400 batteri riconducibili a escrementi.

Piede che pesta un escremento in strada

La Dott.ssa Janna Tuck, portavoce dell’American College of Allergy, Asthma and Immunology, afferma che viene presa anche molta polvere dalla strada e che finisce per entrare dentro casa grazie a scarpe e vestiti. Queste sostanze sono purtroppo la causa delle moltissime allergie di cui soffre l’essere umano.

“Nel corso di una giornata, sulle scarpe si accumulano un’enorme quantità di batteri e microrganismi, polveri e altri residui che poi finiscono sui tappeti di casa”.

Un problema sociale

Forse, dopo queste prime spiegazioni, molti di voi decideranno di togliersi le scarpe dentro casa. Oltre ad essere un’ottima precauzione di tipo igienico-sanitario, questa buona abitudine vi aiuterà a rilassarvi e togliervi di dosso (materialmente ed emotivamente parlando) tutto ciò che vi siete portati addosso nel corso della giornata.

Ma il problema sorge quando ricevete degli ospiti: come si fa a obbligarli a togliersi le scarpe? I piedi sono una parte del corpo molto intima e, nel caso di persone con cui avete poca confidenza, bisogna tenere in conto anche la possibile vergogna per l’eventuale cattivo odore

Occorre trovare una soluzione diplomatica, soprattutto far sentire a proprio agio gli ospiti. Una buona idea è allestire un ingresso con scarpiera, appendiabiti e delle ciabatte pulite per gli invitati. Potete scegliere dei modelli usa e getta, come quelli degli hotel, per esempio.

Non abbiate timore: si parla sempre di casa vostra e delle vostre regole. L’obiettivo è evitare l’ingresso di milioni di batteri e, oltretutto, si creerà un ambiente più informale e meno teso. Se qualcuno rifiuterà di rispettare questa abitudine, potreste inviargli questo stesso articolo: forse i vostri amici capiranno!

Un’altra cosa che dovete tenere in considerazione è che non avendo più scarpe dentro casa potrete decorarla in modo molto più comodo, soprattutto pensando ai vostri piedi. Potrete stendere vari tipi di tappeti, ad esempio. Scegliere un suolo “caldo” come il parquet sarà sicuramente un’ottima idea.

Alcune scarpe dentro casa in una scarpiera bianca

Un po’ di storia

Come abbiamo detto all’inizio, per alcuni culture sarebbe impensabile camminare con le scarpe dentro casa. Un buon esempio di ciò sono paesi scandinavi e il Giappone.

Nella nazione nipponica, la vita si svolge prevalentemente sul pavimento. I giapponesi mangiano, dormono e si siedono a terra, con tutta la famiglia. E le loro case sono assolutamente impeccabili: non accetterebbero mai l’ingresso di un ospite “calzato”. Si tratta di un vero e proprio costume tradizionale, un segno di rispetto che viene mantenuto anche in determinati luoghi pubblici, come scuole e ristoranti.

Nei paesi scandinavi, per via del clima rigido non avrebbe senso indossare le scarpe dentro casa. Piove molti giorni all’anno e la neve di solito è abbondante. Quindi, ogni casa prevede una zona all’ingresso chiamata “mudroom”, dove vengono lasciati i cappotti bagnati e le scarpe piene di neve. Prima di entrare, si indossano delle calzature usate solo per stare in casa.

Un vantaggio per la tua salute

Una ragazza cammina senza scarpe dentro casa

Se ancora non siamo riusciti a convincervi a togliere le scarpe dentro casa, tenete presente che camminare a piedi nudi comporta molti benefici per la salute. Magari, se non fate caso alle precauzioni igieniche, questa motivazione “salutare” vi spingerà a cambiare idea. In particolare:

  • Nei piedi si trovano molte terminazioni nervose che si attivano solo quando camminate a piedi scalzi.
  • Permette di scaricare le emozioni e lo stress.
  • Migliora la vostra struttura anatomica.
  • Vi aiuta ad avere una migliore circolazione del sangue.
  • Sostenendo pienamente i vostri piedi a terra, li rafforzerete.
  • Correggete alcuni sovraccarichi a cui sottoponete il corpo usando le scarpe.
  • Migliorerà la traspirazione, con il risultato di piedi più freschi e senza funghi.

Come avete visto, sono molti i benefici di dire no alle scarpe dentro casa. Speriamo che capiate l’importanza di questa scelta, per voi e la vostra famiglia, e che adottiate presto questa sana abitudine.