Appendere i quadri applicando il concetto di simmetria

22 Aprile 2019
Se non siete degli esperti in tema di quadri e della loro disposizione, non vi preoccupate. È più semplice di quello che sembra.

Oltre a decorare e a dare un tocco di colore agli ambienti della casa, appendere i quadri serve a mettere in mostra la vostra personalità. A seconda che vi piaccia uno stile più sobrio, più minimalista o più pittorico, con i quadri potete dare un tocco in più alla vostra casa.

Una delle cose più importanti per dare una sensazione di ordine e pulizia è mantenere l’armonia. Non si possono appendere quadri a caso, bisogna seguire alcune regole che, naturalmente, andranno adattate ai vostri gusti. Queste dipendono dalle dimensioni, il formato e la qualità dei quadri.

Potremmo dire che i quadri sono l’abito delle pareti. Senza di essi, una stanza sarebbe nuda e spoglia. Con i quadri, l’ambiente diventa più caldo. Per questo oggi vi daremo alcuni consigli per appendere i quadri applicando il concetto di simmetria. Vestite le vostre pareti nel migliore dei modi!

Prima di appendere i quadri, ricordatevi che il vostro salotto non è un museo

Appendere quadri va bene, ma senza esagerare. Una stanza non deve diventare un’esposizione. Perciò bisogna avere cura di selezionare le opere che si equilibrino tra loro mantenendo la simmetria.

A seconda della stanza dove andrete a mettere il quadro, questo può assumere diverse funzioni. In altre parole, non appendete tutti i quadri senza alcun ragionamento, soltanto per il gusto di “decorare”. Stabilite prima cosa volete ottenere. Come tutti sappiamo, in materia di interior design si sta iniziando ad apprezzare molto lo stile minimal dove vige la regola del less is more. Con i quadri succede lo stesso.

appendere i quadri

Per prima cosa, dunque, misurate le dimensioni della parete e calcolate quanto spazio volete occupare e come. Con vari quadri, con uno solo, o se volete creare una specie di collage. Un altro elemento da tenere sempre a mente riguarda le distanze. Quadri più grandi dovranno essere più distanti tra di loro, mentre i più piccoli possono essere più ravvicinati per essere apprezzati meglio.

I luoghi migliori per appendere quadri

Noi riteniamo che non esista il luogo perfetto per appendere quadri. Tutto dipende dalla vostra immaginazione e dal vostro gusto per il decoro. Qualsiasi stanza si può prestare, dal bagno, alla cucina alla camera da letto.

Nelle zone comuni della casa è però più importante prestare attenzione ai dettagli, utilizzando l’armonia per creare ordine e far sentire a proprio agio gli ospiti. Forse fra i quadri più gettonati si trovano quelli di paesaggi o i ritratti. Tuttavia, stanno diventando di moda anche i quadri con frasi d’ispirazione o citazioni celebri. Quest’opzione è ottima per ricreare un’ambientazione nuova nel vostro salone e personalizzarlo al massimo.

Nella stanza dello studio è comune scegliere dei piccoli quadri distribuiti su una parte della parete. Vi consigliamo di appendere quadri che vi ispirino e non vi stufino, già che è un ambiente dedicato al lavoro e alla creatività. Potete essere del tutto liberi.

quadri in stile tropicale

Alcuni spazi della casa sono più delicati, pertanto non vi consigliamo di riempirli di quadri. Parliamo delle zone dove è più facile che si sbatta sui muri, come ai lati delle scale o sulle basse altezze se avete dei bambini, oppure troppo in alto dove l’elemento non verrebbe apprezzato a dovere.

Disposizione dei quadri

La disposizione dei quadri è uno degli aspetti più importanti di cui tener conto, già che può cambiare del tutto le cose. Con un po’ di studio, si può giocare con i quadri per ingrandire o restringere uno spazio.

A seconda di come è il quadro, lo si può appendere verticalmente o orizzontalmente. La verticalità aiuta ad ampliare gli spazi, proiettando una sensazione visiva di estensione verso l’alto.

L’orizzontalità, al contrario, allarga lo spazio, ed è un’ottima opzione per spazi quali il corridoio, le scale o anche in cucina. Una buona idea è quella di disporre i quadri seguendo una linea orizzontale.

La simmetria nei quadri

Usando la simmetria potrete rendere la decorazione più semplice e sicura quando collocate i quadri. Non potrete sbagliare e riuscirete ad essere creativi nel modo “giusto”.

appendere i quadri

Se vi piace l’ordine, i pattern geometrici vi aiuteranno a stabilire una disposizione. Potrete creare il vostro appendendo i quadri simmetricamente tra di loro.

Ricordate, tuttavia, che negli ambienti più piccoli è meglio non saturare troppo lo spazio. Per questo è meglio lasciare delle pareti libere per farli apparire più grandi e luminosi.

Decorare usando i principi della simmetria vi aiuterà a raggiungere una pulizia visiva che è consigliabile in qualsiasi casa. Ora tocca a voi rendere più personale la vostra!