L’interior design all’avanguardia di Josef Hoffmann

· 13 Marzo 2019
Se quello che state cercando è rompere con gli stereotipi decorativi, lasciatevi ispirare dal lavoro di Josef Hoffmann: offre molte possibilità originali e creative.

Quando parliamo di avanguardia, non si può non menzionare l’interior design di Josef Hoffmann, un artista che è stato in grado di mettere in evidenza la stretta relazione che intercorre tra l’arte e la decorazione. Senza dubbio, è diventato un’icona dell’interior design.

Quando vogliamo arredare una casa, solitamente acquistiamo i mobili in un negozio e seguiamo gli schemi che segnano i nostri gusti e le mode del momento. Tuttavia, esistono molte possibilità davvero innovative che possono offrire un’estetica diversa da quella attualmente prevista. L’interior design di Josef Hoffmann è di certo un esempio di innovazione.

Pertanto, i progetti di Hoffmann aprono una nuova direzione nel campo dell’interior design, dalla fine del diciannovesimo secolo e per tutto il ventesimo secolo. Non c’è dubbio che quest’uomo possedesse delle qualità creative fuori dal comune e che sia riuscito a migliorare l’estetica decorativa in modo che gli interni fossero molto più originali. In questo articolo, parleremo dell’interior design di Josef Hoffmann.

La storia di Josef Hoffmann

Mobili Josef Hoffman

Nato nel 1870 nell’impero austro-ungarico, fin da giovanissimo Josef Hoffmann iniziò ad interessarsi al mondo dell’edilizia e dell’arte. Si formò come architetto e designer industriale. A partire dagli anni universitari e di ricerca, iniziò a entrare in contatto con altri artisti dell’epoca, come Mackintosh.

Divenne ben presto uno dei membri del noto Wiener Werkstätte. All’interno di questa tendenza artistica, la sua opera sarà un punto di riferimento, poiché si concentrerà principalmente sulla realizzazione di progetti di tipo industriale, tenendo conto del fatto che avrebbe lavorato a lungo su questa linea.

Inoltre, l’opera di Josef Hoffmann apre la strada al design d’interni d’avanguardia, non solo a livello architettonico, ma anche a livello di arredamento. Certo, l’interior design di Josef Hoffmann è diventato un principio e una base di ciò che sarà l’arte modernista, come altre avanguardie del XX secolo.

La sottigliezza sarà uno dei principi di cui sarà impregnata la sua arte.

La sedia Fledermaus

Sedia Fledermaus

L’arte si riflette anche nel mondo della decorazione.

L’uso di griglie nelle sedie

Sedie quadrate

Josef Hoffmann inizia ad interessarsi al mondo delle griglie. Con questo sistema, l’opera di Josef Hoffman ottiene un certo tocco estetico governato dalle linee diritte che può anche denotare austerità. Abbandona le curve per concentrarsi principalmente sui principi della rettitudine.

  • La griglia offre un senso molto più funzionale, dove ciò che conta è che il sedile sia comodo e che la schiena possa riposare. Naturalmente, è un tipo di design che tende all’astrazione.
  • Ciò che Josef Hoffmann cerca di dimostrare è che con le forme di base la decorazione può funzionare perfettamente. Non è necessario applicare disegni stravaganti o svolazzi che ricordano il barocco.
  • La semplicità e le proporzioni vanno di pari passo. Pertanto, si ottiene un prodotto di base e funzionale, in cui le forme sono ridotte al minimo.

I tavoli con effetto Matrioska

Tavoli Hoffman

L’accessorio in cui la creatività di Josef Hoffmann esploderà nel modo più originale saranno i tavoli. L’architetto realizza molti formati, ma ce ne sono alcuni in particolare che offrono un’estetica fuori dall’ordinario e consolidata nella più assoluta innovazione.

Sono un insieme di tavoli, una dopo l’altra (nidificati con effetto Matrioska), di dimensioni diverse che crescono proporzionalmente e con un ritmo. Il design è completamente all’avanguardia: Hoffmann ha cercato di dirigere la decorazione con un percorso inospitale che non era ancora stato esplorato.

Witt-Dörring, Christian: Josef Hoffmann: Interiors 1902-1913: the Making of an Exhibition, New York, Neue Galerie New York, 2008.