Lampadine vecchie: ecco come riutilizzarle

7 Giugno 2019
È giustissimo cercare di riciclare oggetti e materiali, evitando che finiscano nella spazzatura. Anche le lampadine vecchie possono avere una seconda vita.

Se volete sapere come riciclare le lampadine vecchie, in questo articolo vi mostreremo alcune idee divertenti e pratiche. Oltre a dare una mano all’ambiente, infatti, avrete la possibilità di creare dei nuovi elementi decorativi che vi serviranno per decorare e abbellire gli spazi di casa vostra.

Non serve che siate degli esperti del fai-da-te per riutilizzare le lampadine vecchie. Basterà dipingerle, usarle per creare ornamenti, oggetti funzionali o luminosi e tutto ciò che la vostra immaginazione sarà in grado di suggerirvi. Ciò che dovete tenere in considerazione, prima di iniziare, è che lavorerete principalmente con il vetro delle lampadine. Pertanto sarà necessario rimuovere con cura il loro interno.

Dovrete proteggere mani, occhi e bocca quando rimuoverete l’interno delle lampadine vecchie. Anche quando laverete la lampadina, per prepararla affinché possa essere utilizzata nella massima sicurezza. Vediamo allora, come bisogna fare.

Lampadine vecchie come decorazione

Come vedrete, sarete in grado di creare una gran varietà di nuovi oggetti, riciclando le vostre vecchie lampadine. Saranno elementi decorativi molto belli, originali e perfetti per arricchire la vostra casa.

Porta sale e pepe con le lampadine vecchie

Dopo aver pulito a fondo i bulbi, potrete usarli per creare degli originalissimi porta sale e pepe per pranzi e cene a casa vostra. Provate a metterli in un piccolo supporto di legno o altro materiale, in modo che rimangano dritti. Riempite queste lampadine vecchie con sale e pepe, vedrete che funzioneranno benissimo.

Come tappo, potrete usare il materiale che preferite ma ricordate di praticare dei piccoli fori. Un’alternativa molto interessante è dipingere le lampadine con della vernice “effetto lavagna” in modo da poter scrivere con un gessetto “sale” e “pepe” su questi due contenitori riciclati.

Bicchieri da cocktail

La seconda alternativa da prendere in considerazione, se avete diverse lampadine che non usate più e si avvicinano delle giornate di festa, è quella di usare le lampadine vecchie per creare dei bicchieri da cocktail. Versate le bevande dentro i bulbi e ricevete i vostri ospiti nel modo più originale possibile. Sarà necessario creare dei supporti di grandi dimensioni, adattati con dei fori, per sostenere le lampadine in posizione verticale.

Centrotavola con lampadine vecchie
Fonte: www.instagram.com/thebartender/

Creare lampade di design usando le lampadine vecchie

Decorate la lampada principale

Decorare una lampada senza paralume con delle lampadine vecchie è un’opzione davvero originale. Se ne avete parecchie trasparenti, potrete persino dipingerle e decorarle in uno, due o più colori e si tratta di un lavoro rapido e semplice. Sarà un modo per creare un oggetto dal design assolutamente unico ed inimitabile.

Potete anche appendere le lampadine attorno alla vostra lampada principale, fissata con una corda robusta, a diverse altezze. Assicuratevi che quella principale sia abbastanza potente. Infatti, la sua luce si rifletterà nelle lampadine vecchie, creando un bellissimo effetto decorativo nel vostro ambiente.

Riempite la lampadina con delle luci di Natale

Le ghirlande con luci di Natale sono una tendenza e sempre un’ottima opzione per decorare gli spazi interni e creare un’atmosfera calda e confortevole. Basterà introdurre delle piccole ghirlande all’interno della lampadina svuotata, per poi appenderla in un qualsiasi angolo della casa. Potrete farlo anche in altre stagioni dall’anno, magari per celebrare un evento speciale o un compleanno.

Ornamenti divertenti

Finora vi abbiamo dato delle idee per riciclare le lampadine vecchie, creando oggetti funzionali e utili.  Ma sarete anche liberi di progettare qualcosa di puramente decorativo e più estetico, da aggiungere a determinati ambienti della casa e in vari momenti dell’anno.

Riciclate un vecchio candelabro

Se avete un vecchio candelabro, potrete incollare delle lampadine vecchie al posto delle candele. Sfrutterete il contrasto concettuale di questi oggetti, inserendolo nel vostro salotto o nella vostra libreria per dare un tocco di originalità in più.

Un’idea molto carina è anche quella di incorporare all’interno del bulbo, piccoli fiori secchi di diverse tonalità. Questi elementi potranno essere posizionati su un tavolino nel soggiorno accanto ad altre interessanti decorazioni.

Ghirlande decorative

Passiamo ora alla creazione di bellissime ghirlande a tema. Se volete decorare la vostra casa in modo speciale, potrete farlo in ogni stagione usando delle lampadine vecchie. Ad esempio, creando una ghirlanda tematica per l’autunno, l’inverno, la primavera o l’estate. Un modo unico per abbellire gli spazi.

Che ne dite, per esempio, di ricamare le vostre lampadine colorate? Coprite ogni lampadina di tessuto, poi legatele a una corda e appendetele dove più vi piace. Ecco un esempio fotografico di come potrebbe essere il risultato finale:

Ghirlanda con lampadine vecchie

Decorazioni per i più piccoli

Per via della loro forma, le lampadine vecchie possono essere utilizzate per creare oggetti divertenti che piaceranno molto ai bambini. Potrete creare, infatti, dei “palloncini” di diversi colori unendo assieme più lampadine e appenderli sul soffitto della cameretta di vostro figlio, tanto per fare un esempio.

Potrete creare insetti, pupazzi di neve o i personaggi dei fumetti… Le possibilità sono davvero infinite e ricordate di fari aiutare dai vostri piccoli per realizzare questi progetti di fai-da-te, specialmente quando si tratterà di dipingere le lampadine.

Come avete visto, ci sono molte alternative interessanti e divertenti per decorare o creare oggetti funzionali con le vostre lampadine vecchie. Oltre a ottenere elementi decorativi originali e praticamente a costo zero, starete riciclando oggetti altrimenti destinati alla discarica. Divertitevi a personalizzare lampade, creare ghirlande, decorazioni e molto altro ancora.