Come realizzare un giardino in bottiglia?

25 Novembre 2019
Si è trasformata in una delle tendenze più in voga nel mondo del giardinaggio grazie alle molteplici possibilità estetiche e ambientali. Ecco come funzionano i giardini in bottiglia.

Il mondo del giardinaggio offre tantissime opzioni quando si tratta di decorare casa. Anziché limitarci alle tipiche piante nei vasi o nei terrari, è possibile innovare e dare un tocco più originale a una stanza grazie a un giardino in bottiglia.

Questo tipo di decorazione è ormai diventato un concetto estetico che va oltre ogni standard e sfora le caratteristiche che potremmo ottenere da una classica pianta in casa. Inoltre, non è per niente complicato da realizzare.

Molto spesso ci soffermiamo sulla decorazione degli spazi interni, pur senza sapere come rinnovare l’aspetto delle nostre stanze. Ebbene, un giardino in bottiglia può servire proprio a questo, trattandosi di un elemento anche sofisticato. Scoprite come prendervi cura dell’ambiente grazie a un giardino in bottiglia.

Cos’è un giardino in bottiglia?

Giardino in bottiglia su un mobile
Giardini in bottiglia / crisiseideasnegocios.blogspot.com

Di norma quando parliamo di giardini facciamo riferimento a degli spazi all’aperto dove piantare cespugli, fiori e altri tipi di vegetazione. Al contrario, il giardino in bottiglia è un concetto completamente diverso che esce da ogni tradizionalismo.

Quest’idea consiste nell’inserimento di una pianta all’interno di un recipiente chiuso. L’esempio più tipico è quello di una bottiglia o di una damigiana, ma qualsiasi altro contenitore può andare bene. Stiamo parlando di un sistema del tutto ermetico: come ci si prende cura della pianta al suo interno?

Il procedimento consiste nella creazione di un vero e proprio mini ecosistema interno dove l’umidità è costante. Così facendo la pianta può auto-nutrirsi e proteggersi da qualsiasi minaccia esterna, continuando a svilupparsi tranquillamente.

Se volete inserire una novità a casa vostra, i giardini in bottiglia saranno un vero e proprio successo.

5 passaggi per realizzare un giardino in bottiglia

Giardino in bottiglia su un tavolo
Giardini in bottiglia / jardineriaon.com

La realizzazione del giardino eterno ha una certa complessità, ma seguendo i passaggi giusti e procurandosi i giusti elementi può rivelarsi molto più facile del previsto. Scopriamo insieme qual è il processo.

  1. La prima cosa da fare è stabilire il posto in cui realizzarlo. Non importano le dimensioni: potete utilizzare un grande terrario o una semplice lampadina. L’importante è che il contenitore sia di vetro così da far vedere in ogni momento la situazione del giardino.
  2. Il seguente passaggio sta nel disporre piccole pietre sul suolo che aiuteranno a drenare l’acqua. Dopo di che versate della terra prelevata dal terreno di un bosco o da un giardino, e aggiungete pezzi di legno di un albero. L’importante è prelevare il tutto da una zona umida.
  3. Una volta predisposto il suolo, è il momento di inserire alcune piante raccolte in campagna. Sceglietene di più specie diverse, più vario è il giardino meglio sarà.
  4. Alcuni esempi possono essere il muschio, piante di piccole dimensioni, trifogli o qualsiasi pianta che vi piaccia e crediate possa avere un bell’effetto all’interno del vostro giardino. Tenete sempre a mente il significato estetico dell’opera.
  5. L’ultimo passaggio sta nell’inserire all’interno del recipiente dell’acqua. Non dovete esagerare, basteranno delle gocce sulle piante e sul terreno. Infine, chiudetelo per bene per non far entrare l’aria.

Spunti interessanti per la decorazione

Barattoli pieni di piante in casa

Questo tipo di giardino lascia grande spazio alla creatività, sia nella scelta del recipiente che delle piante da riporvi dentro. L’aspetto e la presentazione del vostro giardino in bottiglia diranno molto di voi.

L’elemento esteticamente più importante è il tipo di bottiglia. Se volete che il vostro giardino dia meno nell’occhio potete optare per un terrario semplice, mentre se volete attirare su di lui tutta l’attenzione potete optare per una lampadina, una bottiglia, un barattolo, un acquario…le possibilità sono tantissime.

Dedicatevi poi alla scelta delle piante da inserirvi. Si consiglia di aggiungere tanto verde, così da creare un ambiente fresco e pieno di umidità che permetterà alle piante di idratarsi di continuo.

Infine, tenete presente che è possibile aggiungere altri elementi decorativi all’interno del recipiente, come pietre colorate, statuine o oggetti vari. Grazie alla vostra personalizzazione, potrete creare un elemento decorativo che dia un tocco di carattere alla vostra casa.

  • McCready, Rosemary: Jardines de interior, Ceac, Barcelona, 2007.