Tendenza naturale per il salotto: l’arredamento di moda del 2018

13 luglio 2018
Volete arredare il vostro salotto con la tendenza 2018? Puntate sul naturale. Legno, fibre, tessuti naturali e piante. E molta luce, naturale ovviamente. Scopri altre idee in quest'articolo sulla tendenza naturale per il salotto.

Nel 2018 abbiamo visto arrivare la tendenza naturale nel salotto e nelle altre stanze della casa. Per ottenere questo stile è importante seguire alcune regole, soprattutto per quanto riguarda la scelta dei materiali e dei colori.

In generale, la tendenza naturale consiglia di alleggerire lo spazio, dando alla casa un aspetto più minimalista. Lo stile nordico inizia a passare di moda, mentre invece cominciano a prendere piede altri tipi di arredamento, come lo stile vintage, che è entrato nelle nostre case già da qualche anno.

Uno degli effetti di questa tendenza naturale è che, in alcuni casi, potrebbero essere evidenti le imperfezioni dei materiali che, nell’ambito di questo stile, saranno un dettaglio estetico, un tocco di stile.

Per questo, gli interni decorati con questo stile sono rilassanti, caldi, accoglienti e, ovviamente, naturali.

Prima di iniziare a parlare dei materiali che possiamo usare per ottenere questa tendenza naturale, passeremo in rassegna brevemente i colori più utilizzati:

  • Colori associati al bosco: in questo caso, predominano i verdi (soprattutto il verde scuro) e i toni terrosi e ocra. Questi colori ricordano la natura in un modo molto diretto.
  • Colori che rimandano ai minerali: in questa palette troviamo gli azzurri, i viola, i lilla.

Questi colori possono essere utilizzati per la carta da parati, preferibilmente dipinta a mano. Si possono creare dei veri e propri paesaggi, come boschi, paesaggi marini, decorazioni floreali… Ovviamente, non passa di moda il bianco, ma questa volta lo troveremo combinato con altri colori, come quelli che abbiamo appena nominato. Si può optare anche per una finitura grezza dei materiali.

Salotto stile naturale

Via libera all’uso delle fibre naturali

Qui di seguito vi diamo un elenco delle fibre (di origine vegetale o animale) più usate in questa tendenza naturale dell’arredamento. Combinatele per ottenere un perfetto stile naturale.

  • Vimini: potete scegliere alcuni cesti di vimini, come contenitori, e collocarli su una mensola o anche sul pavimento, se sono di dimensione medio-grande. Esistono anche poltroncine, sedie e divani, anche se sono probabilmente più adatti agli spazi esterni. Tuttavia, seguendo lo stile naturale, è possibile usarli per arredare anche gli spazi interni, come il salotto.
  • Rattan: usato soprattutto per le ceste, i mobili e le cornici per gli specchi.
  • Lino: usato ad esempio per le tende, la tappezzeria dei divani o i cuscini.
  • Cotone: usato principalmente per la tappezzeria e le fodere, con fantasie originali.
  • Yuta: con la yuta si possono tappezzare i mobili, come le poltrone, ma può essere usata anche per tappezzare le pareti o per confezionare tende.
  • Sisal: possiamo trovare il sisal in formato corda o cordoncino, da cui è possibile appendere oggetti decorativi. È anche comune nei tappeti e le stuoie.
  • Lana: è un materiale molto versatile, possiamo trovarla ad esempio nei plaid che usiamo per il divano, e piegarle in un angolo del salotto quando non si usano.
Carrello di vimini

Altri materiali per un salotto di tendenza naturale

  • Legno: preferibilmente grezzo, prima di subire qualsiasi tipo di trattamento, più naturale è meglio è. In questo senso, è perfetto l’uso di legni riciclati. Se decidete di usare i pallet, potete usarli come tavolini, strutture del divano, mensole, credenze o armadi. Un’altra opzione è quella di usare un pavimento di legno.
  • Ceramica: molto usata per gli oggetti decorativi, come brocche o piatti, o anche come piastrelle per il pavimento.
  • Sughero: usato soprattutto come materiale per piccoli elementi decorativi, come recipienti, poggiavasi o lampade. Si può trovare anche come pannello da muro, che a volte può rivestire un’intera parete. In questo modo, si potrà usare la superficie per appendere note, fotografie, piccole decorazioni… creando un pannello delle ispirazioni.
  • Tela di sacco: con questo materiale si possono realizzare dei piccoli centro tavola. Si può usare anche per tappezzare i mobili, usando i vecchi sacchi e sfruttando le lettere che descrivevano il loro contenuto, como ad esempio “caffè”, come elemento decorativo. Allo stesso modo, si possono confezionare fodere di cuscini o anche tende, ma l’aspetto non sarà certo leggero.
  • Cuoio: usato soprattutto nei mobili, prevalentemente di colore bianco, beige o marrone.
  • Carta: è molto importante la scelta della carta da parati, che preferibilmente deve essere dipinta a mano. Le fantasie possibili sono infinite. Potete anche creare voi delle piccole decorazioni di carta, ad esempio potete ispirarvi seguendo un tutorial di origami, e usare carta riciclata. Non vi resterà che appendere le vostre figurine a un filo o una corda o appoggiarle su una mensola.
  • Bambù: usato per i pavimenti, come rivestimento delle pareti o mobili.
Tendenza naturale per arredare il salotto

Conclusione

In ultimo, ricordate che per avere un salotto ancora più naturale, a parte l’uso dei materiali e i colori che vi abbiamo indicato, potete provare ad aggiungere qualche pianta.

Allo stesso modo, tenete in considerazione che per ottenere uno stile omogeneo e coerente nel vostro salone, dovete optare solo per alcuni di questi materiali o colori e che siamo fra loro armoniosi. In questo modo, avrete un salone equilibrato, che brilla per la sua accoglienza e naturalezza.

Guarda anche