Creare un giardino verticale in poche mosse

6 Luglio 2019
La mancanza di spazio o di tempo per coltivare un giardino non è più una scusa valida per rinunciare alle piante in casa. I giardini verticali sono delle ottime alternative e in questo articolo vi daremo qualche dritta per crearne uno.

Gli amanti del giardinaggio crescono sempre di più. Ma che siate amatori o meno, l’idea che vi proponiamo oggi è veramente molto semplice, oltre che originale. Creare un giardino verticale in quel piccolo spazio o quel muro che non sapete come abbellire, è decisamente l’idea più originale e bella di tutte.

A tutti piacciono i giardini verticali, ma solo in pochi si cimentano nel crearne uno. La verità è che è molto più facile da realizzare di quanto sembri. C’è solo bisogno di poche regole base e di molta creatività per mettersi subito al lavoro. Questa idea originale è utile per ricavare degli spazi freschi e tranquilli dove rilassarsi in libertà.

Creare un giardino verticale con dei vasi sovrapposti aggiungerà un tocco di personalità in più alla vostra terrazza o giardino; e se siete audaci, anche a qualche stanza della casa.

Alcune regole di base per creare un giardino verticale

giardino verticale

I giardini verticali si basano sulla capacità di alcune piante di vivere sospese. Fortunatamente ne esistono molte, e ciò evita il laborioso compito di dover cercare esemplari specifici.

In questo sistema di giardini, è molto importante l’interazione di funghi e batteri in simbiosi con le piante. Ecco perché è bene conoscere le piante che useremo, e il rapporto tra le diverse specie del nostro giardino verticale.

Elementi come luce, condizioni ambientali, temperatura e umidità possono solo essere controllati in un giardino verticale interno. Pertanto, quelli realizzati all’esterno dovranno essere adatti alle condizioni meteorologiche della zona, utilizzando preferibilmente specie vegetali locali.

Creare un giardino verticale passo dopo passo

piante appese

La premessa principale è scegliere il tipo di supporto da usare per il nostro giardino verticale. Potete complicarvi la vita quanto volete in questa prima fase, ma noi consigliamo sempre il riciclaggio di materiali, cercando tra gli oggetti che avete in casa.

Delle semplici tapparelle di legno imbullonate al muro possono fungere da supporto. Un pallet o un pezzo di legno riciclato al quale aggiungere una sorta di cornice per valorizzarlo, è altrettanto una buona idea. Ma anche i supporti per vasi sospesi ci piacciono. In questo caso, ricordatevi che dovranno essere tanti e non troppo grandi.

Un altro supporto che ci piace particolarmente, per la sua originalità e per l’effetto strepitoso, è l’acquario per i pesci. Sospeso al muro e riempito con piccole pietre colorate può alloggiare diversi tipi di piante con un effetto finale decisamente sorprendente.

Come disporre le piante

piante grasse

Oltre al design del supporto, sarà anche opportuno pensare a come disporre le piante. Decidere se si preferisce un giardino verticale dai soli toni verdi, o se al contrario, si vuole aggiungere un po’ di colore.

Ricordate che il colore influenza i nostri stati d’animo e le nostre emozioni. Dovremo anche scegliere tra piante che si distaccano dai colori della parete o qualcosa di più discreto.

La scelta di un buon terriccio è un’abilità da professionisti. Ma fortunatamente esistono sul mercato dei terricci speciali per giardini verticali, perfetti per non complicarsi troppo la vita.

Una volta deciso e posizionato il supporto e il terriccio del nostro giardino verticale, potrete decidere se installare uno speciale sistema di irrigazione per giardini verticali.

Ma se è la prima volta che realizzate questo progetto, vi consigliamo di innaffiare a mano ciascun vaso, soprattutto se si tratta di un giardino verticale interno.

La scelta delle piante per il giardino verticale

lampadine vaso

Le piante sospese o pensili sono perfette per il giardino verticale. I rami e i fiori discendono al suolo, fungendo da riempimento per gli spazi vuoti. Conferiranno al vostro giardino verticale uno straordinario effetto tendaggio naturale.

Le felci, come unica specie o in combinazione con altre piante, sono perfette anche per questo tipo di giardino. Il loro aspetto frondoso e il meraviglioso colore verde donano ai giardini verticali un’estetica cespugliosa e un po’ selvaggia.

Un’altra delle nostre specie preferite per qualsiasi giardino verticale è la bromeliacea. Tra i numerosi vantaggi di questa pianta, abbiamo le bellissime foglie dai colori rossastri di alcuni esemplari. È la scelta migliore per aggiungere colore a un giardino verticale senza dover giocare con la stagionalità dei fiori.

Non limitatevi al terrazzo

creare un giardino verticale

Questo tipo di giardino è un’ottima idea per quel muro del bagno del quale non sapete che fare. È anche perfetto per il salotto o per la sala da pranzo. Ogni muro che dedicherete al giardino cambierò radicalmente aspetto, così come il resto della stanza.

Se invece avete sempre sognato un giardino aromatico, non perdete l’occasione di installare il vostro giardino verticale in cucina. Non solo sarà il centro dell’attenzione di tutti gli sguardi, ma oltre alla sua funzione estetica, il giardino verticale di piante aromatiche in cucina diventerà qualcosa di assolutamente funzionale.