Consigli per rimuovere le erbacce dal vostro giardino

· 17 ottobre 2018
Oggi vi portiamo due modi per rimuovere le erbacce dal vostro giardino. Certo, non sono una pozione magica. Devete avere pazienza ed essere costanti.

Non c’è niente da fare, per avere un giardino bello e ben tenuto è importante rimuovere le erbacce. Può sembrare un processo estenuante, soprattutto perché le erbacce, anche se rimosse, hanno la tendenza a spuntare di nuovo.

La verità è che con qualche consiglio e una certa dose di costanza potete avere un giardino senza erbacce. Anche se alcune erbacce sono belle, dovete tener presente che di solito sono specie invasive e che se non rimosse cresceranno senza limiti, soffocando le vostre piante ornamentali.

Ricordate che le piante hanno bisogno di nutrienti e luce e se ci sono specie invasive queste competono con le altre per sopravvivere.

Nell’articolo di oggi parleremo di come rimuovere le erbacce dal vostro giardino. Principalmente ci sono due modi, vi mostriamo entrambi affinché possiate scegliere.

Cosa sono le erbacce?

Ovviamente per rimuovere le erbacce, dobbiamo prima sapere cosa sono. Dunque, si tratta di piante che germogliano dai semi che sono stati trasportati dagli uccelli o dal vento.

Inoltre, non sono desiderate, anche se alcune sono carine. Ad esempio, tra queste, il dente di leone o il papavero.

Rimuovere le erbacce è essenziale per avere un giardino ben tenuto e bello poiché crescono molto facilmente e rapidamente.

Come curiosità, molte erbacce sono commestibili e possono essere utilizzate in insalata, frittata o per dare un sapore diverso alla carne.

Dente di leone

Come rimuovere le erbacce?

Principalmente ci sono due modi per rimuovere le erbacce. Da un lato, troviamo il modo più naturale che è senza erbicidi. L’altro modo è con erbicidi.

Inseguito vedremo entrambi in modo da poter scegliere quello che vi sembra più appropriato.

Naturale

Rimuovere le erbacce in modo naturale ha i suoi pro e contro.

Ad esempio, avrete bisogno di più tempo per vedere i risultati. D’altra parte è più sano per le altre piante che avete, per i vostri animali domestici e in generale per l’ambiente poiché non utilizzerete sostanze chimiche.

L’unica cosa di cui avrete bisogno saranno ingredienti di tutti i giorni o che sono molto facili da trovare.

I metodi naturali più comuni per rimuovere le erbacce sono:

  • Acqua bollente: sì, qualcosa di molto semplice. Versate acqua bollente sulle erbacce e vedrete come cresceranno sempre meno fino a scomparire del tutto. Certo, siate pazienti perché i miracoli, in questo caso, non sono immediati.
  • Aceto: mettetene un po’ in un diffusore. Potete create un mix 50-50 con acqua o da solo e spruzzatelo sulle erbacce.
  • Sale: un altro elemento quotidiano che abbiamo a casa servirà a rimuovere le erbacce. È possibile posizionare il sale direttamente sulla zona interessata o scioglierlo nell’acqua in un diffusore e spruzzarlo sulle le piante non desiderate. Ovviamente, se si utilizzerà questo metodo, dovrebbe essere in luoghi in cui non si vogliono piante in futuro. Poiché il sale rende il terreno sterile. Ad esempio, è consigliato per le erbacce che crescono sul pavimento.
  • Bicarbonato di sodio con acqua: fate una miscela e spargetela sulle erbacce.
  • Piante da copertura: infine, questa è la soluzione più estetica e trasformativa. Consiste nel posizionare piante che aiutano ad eliminare le erbacce a causa della competizione prodotta per sostanze nutritive, luce e acqua. Poiché sono da copertura, cioè stanno sopra le erbacce, sono queste a ricevere i nutrienti,  luce e acqua, eliminando così le altre.

Rimuovere le erbacce

Con erbicidi

Il secondo modo per rimuovere le erbacce è attraverso l’uso di erbicidi. Il vantaggio di utilizzare questi tipi di prodotti è che i risultati sono più veloci. Tuttavia, richiede anche pazienza e perseveranza.

Lo svantaggio è che ad avere sostanze chimiche può avere effetti sulle altre piante e persino sui vostri animali domestici.

Gli esperti raccomandano che per rimuovere le erbacce con questo metodo, questo si realizzi in due parti:

  • Innanzitutto, una fase di prevenzione. Se il vostro giardino è nuovo e volete evitare la comparsa di erbacce, si raccomanda di utilizzare un erbicida con diserbante una volta all’anno.
  • In secondo luogo, se avete già erbacce nel vostro giardino dovreste iniziare la fase di guarigione. Consiste semplicemente nell’applicare direttamente l’erbicida sulla zona da trattare.
Uso di erbicidi

L’uso di erbicidi dovrebbe avvenire sempre con il parere di esperti. Vi consiglieranno e vi daranno tutte le precauzioni che dovete avere per evitare inconvenienti.

La cosa più importante è che deve esserci una distanza di sicurezza in modo che l’erbicida non influisca sulle altre piante.

Conclusioni

Come abbiamo visto in questo articolo, possiamo rimuovere le erbacce in due modi, ma entrambi richiedono molta pazienza e perseveranza.

Tutti vogliamo un giardino bello e ben tenuto, quindi dobbiamo prestare attenzione alle erbacce che vi crescono e agire per evitare che il nostro giardino sembri trascurato e brutto.