Carrello da bar: come costruirlo da soli

29 Giugno 2019
Scopriamo insieme come costruire un carrello da bar. Realizzarlo è più semplice di quanto possiate pensare. Quando avrete finito, sarete soddisfatti del vostro lavoro.

Il “fai-da-te” è molto di moda e riguarda anche l’arredamento, d’altronde, come potrebbe essere altrimenti. Realizzare dei pezzi unici e personalizzati può essere una soluzione fantastica per riempire lo spazio vuoto di una stanza. Oggi, vi spiegheremo come creare il vostro carrello da bar.

La funzionalità e l’estetica sono le caratteristiche che un carrello da bar “fatto in casa” deve avere. In questo articolo, vi daremo dei consigli per realizzare questo mobile con le vostre mani dandogli il vostro tocco personale.

Perché costruire un carrello da bar è un’idea perfetta?

Carrello bar in metallo
Carrello da bar / pinterest.es

Esistono molti elementi d’arredo che possono essere realizzati utilizzando le tecniche del “fai-da-te”. I vasi o i tavoli sono gli oggetti che vengono creati più spesso (anche se risultano poco pratici rispetto ai mobili progettati specificatamente per questo scopo).

Costruire un carrello da bar, può essere l’idea perfetta che soddisfa diverse esigenze: sapremo dove mettere le cose, creeremo qualcosa di personalizzato, spenderemo pochi soldi e riempiremo lo spazio vuoto di una stanza.

Il carrello da bar può essere utilizzato in vari modi. Si possono riporre i bicchieri e le bottiglie per poi avvicinarlo ai commensali.

Oppure, potete appoggiarci le posate o altri oggetti come i tovaglioli. Il fatto di avere le ruote lo trasforma in un mobile versatile per i più svariati usi quotidiani.

Il riuso di vecchi mobili

Carrello di legno

Uno dei modi per realizzare un carrello da bar è riutilizzare un mobile vecchio o che non si usa più. Prima di iniziare, dovrete verificare che abbia le caratteristiche adatte per la trasformazione a cui sarà sottoposto.

Una delle caratteristiche fondamentali è il peso. Dato che lo sposterete da un posto all’altro, deve essere leggero. Assicuratevi anche che non abbia delle forme scomode per il trasporto: angoli troppo sporgenti potrebbero condizionare i movimenti.

Quando avrete trovato il mobile che fa per voi, la prima cosa da fare è pulirlo e personalizzarlo. Potete utilizzare una vernice colorata che si adatta al tipo di materiale e al vostro arredamento.

A questo punto, assicuratevi che sia stabile e ben protetto dalla vernice.

Prima di assemblare il resto degli elementi, aspettate che la vernice o le colle che avete utilizzato siano completamente asciutte. Se non siete sicuri sui tempi, potete lasciare asciugare la colla e la vernice tutta la notte.

Qualsiasi negozio di ferramenta (o negozio specializzato) vende delle ruote per mobili. Sicuramente, non avrete problemi a trovare questo accessorio.

Il modo più semplice per posizionare le ruote è quello di rovesciare il mobile e metterlo a faccia in su. Per evitare di danneggiarlo, potete posizionare un panno o un cuscino tra il mobile e il pavimento. In questa posizione, potrete avvitare facilmente le ruote ai suoi piedi o agli angoli della base.

Altri tipi di carrelli da bar

Due carrelli da bar
Carrello da bar / pinterest.es

Un altro modo per costruire il vostro carrello da bar è usare un carrello destinato ad un altro scopo e adattarlo alle vostre esigenze. Scegliere questa soluzione è molto più semplice perché potrete riutilizzare le ruote già presenti e non avrete bisogno di trovare quelle della dimensione e dello stile giusto.

Potete utilizzare i carrelli della frutta o quelli del supermercato. Si, proprio loro, quelli con la classica griglia in metallo.

Riadattare un carrello offre molte possibilità. Oltre a cambiare i colori, potete sfruttare la base introducendo altri elementi.

Se gli volete dare un tocco particolare, potete collocare delle tavole di legno sui lati per coprire le griglie. Questa modifica gli darà un aspetto diverso e originale grazie all’utilizzo di trame e materiali diversi.

Anche in questo caso, dovrete fare attenzione alle caratteristiche dei materiali dell’oggetto. Prima di effettuare le modifiche, controllate se il metallo del carrello presenta delle aree arrugginite. In caso di presenza di ruggine, dovrete trattarlo con dei prodotti specifici prima di mettervi a lavorare per la trasformazione.

La scelta dei colori dipende da voi. L’importate è utilizzare dei materiali adatti al tipo di supporto. Nei negozi specializzati sapranno darvi il consiglio giusto. Adesso, mettetevi all’opera! Con un po’ di immaginazione otterrete degli ottimi risultati.