Candele DIY: come farle?

· 16 luglio 2018
In questo articolo vi spieghiamo come creare la vostra candela DIY per decorare la vostra casa o fare un regalo speciale.

Le candele sono un elemento decorativo presente praticamente in ogni casa. Oggi sempre più persone, invece che comprarle, si dedicano a realizzare le loro candele DIY, cioè fatte in casa.

Le candele DIY sono una tendenza in crescita grazie alla moda di fare tutto a mano. Sono anche un modo molto personale di decorare la casa o fare un regalo a qualcuno. Gli elementi fatti da noi rappresentano la nostra personalità e il nostro sforzo ed è ciò che dà loro realmente valore.

Nell’articolo di oggi vi diciamo come realizzare le vostre candele DIY per decorare la vostra casa o fare un regalo speciale. Come vedrete sono molto facili da fare e avrete bisogno di pochi materiali.

Prima di tutto, un po’ di storia.

Prima di iniziare con il “tutorial”, ci sembra curioso conoscere le origini delle candele. Accade spesso che con oggetti più quotidiani non ci chiediamo come e perché sono lì nelle nostre case.

Le candele cominciarono a essere prodotte intorno al 500 aC, principalmente per illuminare. Sono quindi uno strumento davvero antichissimo. Le prime candele erano fatte di sego, cioè di grasso animale.

Pare infatti che in caso di estrema fame, nei tempi antichi ci fossero persone ridotte a mangiare proprio le candele.

Fino a non molto tempo fa, le candele continuavano a soddisfare il loro ruolo di elemento di illuminazione per case, castelli, chiese, ecc. Tuttavia, con l’arrivo del kerosene e poi dell’elettricità divennero un elemento decorativo.

Oltre a decorare una stanza, molte candele hanno anche la funzione di profumare l’ambiente.

Candele decorative

Adesso si, mettiamoci al lavoro!

Come abbiamo detto prima, le candele DIY sono molto facili da fare e, inoltre, possono essere largamente personalizzate. Non c’è niente di meglio che decorare la nostra casa con elementi fatti da noi stessi.

Di cosa avrete bisogno per fare candele DIY?

Gli elementi che vi serviranno per la nostra candela DIY sono i seguenti.

1. Cera: ce ne sono diversi tipi, è necessario scegliere quello che si desidera utilizzare. Nel mercato attuale potete trovare:

  • Paraffina: è la cera di candela più usate e popolare. È economica e si colora ed aromatizza facilmente.
  • Cera di soia: ultimamente sta diventando molto popolare perché è facile da usare ed è ecologica e rinnovabile.
  • Cera d’api: è completamente naturale e ha un aroma caratteristico. Non trattiene molto bene i coloranti o gli aromi artificiali.
  • Candele vecchie: potete usare candele già un po ‘sciolte. È bello riciclare la cera, una volta fusa funziona come qualsiasi altra.

2. Carta cerata, giornali, asciugamani, ecc: È bene proteggere l’area in cui lavorerete perché la cera, una volta asciutta, è un po’ difficile da rimuovere.

3. Due pentole, una grande e una più piccola: come vedremo più avanti, la cera si scioglierà a bagno maria, quindi avremo bisogno di due pentole.

4. Aroma, oli essenziali: scegliete il profumo che più vi piace. Se volete candele che allontanino le zanzare, il megliore è la citronella.

5. Colorante: di solito potete trovare tinture speciali per candele nei negozi di artigianato. Scegliete il colore che vi piace di più o quello che più corrisponde alla stanza in cui metterete la vostra candela DIY.

6. Stampo: se volete candele semplici, i barattoli di vetro sono sufficienti come forma. Se invece volete qualcosa di più curioso, potete decidere di acquistare stampi per candele. Li potete trovare nei negozi di artigianato oppure su internet.

7. Miccia: può essere acquistata al metro in qualsiasi negozio di artigianato o anche nei negozi di ferramenta.

Candele DIY

Procedimento

Prima di tutto, è necessario sciogliere la cera a bagno maria. Tagliate la cera a pezzi più piccoli in modo che si sciolga meglio.

Fate attenzione a non lasciare la cera sul fuoco e distrarvi, perché può bruciare in pochi secondi.

In secondo luogo, una volta sciolta la cera è il momento di aggiungere l’aroma e la colorazione. Girate con un cucchiaio di legno in modo che la miscela sia omogenea.

Terzo, posizionate la miccia al centro dello stampo. Questa dovrebbe sporgere dallo stampo di circa 5 cm. Versate il composto nello stampo e lasciate asciugare per 24 ore.

Infine, togliete la candela dallo stampo e mettetela nel luogo in cui desiderate.

Candele colorate DIY

Conclusioni

Le candele DIY sono una tendenza attuale molto facile da realizzare e con molta personalità. Inoltre, è un progetto che possiamo fare con tutta la famiglia.

D’altra parte, i materiali necessari sono molto facili da trovare. Il risultato può essere semplice, o con l’aiuto di stampi, spettacolare.