Come deve essere lo zerbino perfetto?

· 8 settembre 2018
Vi spieghiamo qual è lo zerbino per esterni più resistente e durevole per la vostra casa.

Lo zerbino è la prima cosa che gli ospiti vedono una volta arrivati a casa vostra. Oltre a svolgere la sua funzione pratica dice anche molto sulle caratteristiche dell’interno dell’abitazione.

Se volete scegliere il miglior zerbino di seguito vi diamo alcuni consigli che vi consentiranno di mantenere la casa pulita e allo stesso tempo con una bella decorazione.

Per scegliere il miglior zerbino bisognerà prendere in considerazione vari aspetti. Alcuni di questi riguardano il materiale, la forma o la misura. Inoltre, è importante pensare a cosa vogliamo trasmettere alle persone che si apprestano a entrare in casa nostra.

Materiale

In base al luogo in cui verrà collocato lo zerbino, sarà raccomandabile sceglierlo di uno o di un altro tipo di materiale. In questo caso, dato che si tratta di un elemento che deve andare all’esterno deve essere realizzato con materie prime resistenti. È importante considerare prima se sarà esposto in un’area molto soleggiata, dove c’è spesso vento o se si vive in una zona in cui piove di frequente. Col passare del tempo gli zerbini si consumano per colpa dell’azione del sole e si rovinano. Uno zerbino resistente rappresenta la migliore opzione perché, anche se di solito è più caro, dura più a lungo.

Zerbino

Gli zerbini possono essere realizzati in tre diversi materiali.

In fibra di cocco

Questo materiale è uno dei più usati per la fabbricazione di zerbini. Se lo zerbino deve stare all’aperto, consigliamo di scegliere questo materiale solo se l’entrata è ben coperta. Si tratta comunque di un materiale resistente anche se di meno rispetto agli altri che vediamo di seguito. È in grado di sopportare l’umidità e l’inclemenza del tempo.

Di plastica

Gli zerbini di plastica sono pensati specificamente per il loro utilizzo all’esterno. Sono molto resistenti all’umidità così come alla polvere. Forse il loro punto debole è la sensibilità al sole dal momento che con l’andare del tempo si scoloriscono. Va detto, però che i nuovi modelli sono realizzati con materie prime sempre più robuste. Un altro vantaggio di questo tipo di zerbini è che sono piuttosto pesanti e quindi resistono abbastanza bene in quelle zone dove il vento è frequente.

Zerbino Welcome

In fibra sintetica

Sono tra gli zerbini più resistenti e quindi i più adatti a essere usati all’esterno. Hanno una grande capacità di aderire a terra e per questo sono raccomandati nelle zone con clima umido. Sono perfetti anche per quelle case dove c’è un grande andirivieni.

Forme di zerbini da esterni

Per quanto riguarda la forma degli zerbini se ne trovano di tanti tipi. La scelta di una o un’altra dipende semplicemente dai gusti dell’acquirente. In particolare, le forme che troviamo in commercio sono le seguenti:

  • Rettangolare. Sono gli zerbini più comuni e tradizionali. Le loro dimensioni possono cambiare anche se in generale hanno una dimensione media di 40 cm di altezza e 70 cm di lunghezza. Se vi piacciono le frasi motivazionali di solito se ne trovano stampate proprio su questi modelli. È la miglior maniera di entrare e uscire di casa carichi di energia.
  • Semicircolari. Forse i modelli a semicerchio sono più graziosi di quelli rettangolari ma come detto prima la decisione dipende dai gusti dell’acquirente. In questo caso la parte dritta dello zerbino si adatta all’uscio e la parte rotonda rimane all’esterno.
  • Sagomati. Se siete alla ricerca di uno zerbino diverso dal solito, originale e divertente non c’è dubbio che la vostra scelta debba ricadere su un modello stampato o sagomato. Ne esistono infinite versioni e fantasie, se ne trovano a forma di animali, parole, oggetti… Qui vi proponiamo alcune idee perché vi rendiate conto della loro originalità.

Dimensioni dello zerbino

Zerbino Welcome

Una volta scelto il materiale e la forma del nostro zerbino rimane solo da scegliere la misura. Come già detto prima, le dimensioni comunemente sono di circa 40 centimetri di altezza e 70 lunghezza. Anche se queste sono le misure standard se ne possono trovare anche molte altre.

Il nostro consiglio è quello di scegliere uno zerbino che si adatti allo spazio in cui sarà messo e lo decori. Non sarà lo stesso il pianerottolo di una scala interna rispetto a un’area con giardino all’esterno di una villa.

Inoltre è importante considerare che i piedi devono entrare completamente e dovranno avanzare alcuni centimetri di tappeto tanto davanti come dietro. A volte ci facciamo incantare dall’aspetto del modello senza renderci conto che alcuni zerbini non rappresentano la soluzione più pratica per il loro uso quotidiano.