Cosa dovete tenere a mente per spostare la cucina

· 21 agosto 2018
Se state pianificando di spostare la cucina, dovrete considerare diversi aspetti. Nel seguente articolo vi daremo più informazioni.
Spostare la cucina durante una ristrutturazione è una scelta piuttosto comune, ma che crea molti grattacapi. Anche se si tratta di qualcosa di un po’ complicato, questo non significa che non sia possibile. Nel caso dei bagni, succede qualcosa di simile.
Il problema è che non tutte le zone della nostra casa saranno idonee per ospitare la nostra nuova cucina. Questo succede perché dobbiamo tenere a mente una serie di aspetti indispensabili per poter continuare con la nostra ristrutturazione.

Inoltre, dobbiamo pensare che ci saranno più zone della casa nelle quali dovremo realizzare determinati lavori, dato che dovremo portare le condutture attraverso il tetto, il pavimento o le pareti. Per questo, dovrete rimuovere parte delle pareti, delle piastrelle o delle mattonelle. Nonostante sia un po’ complicato, si può fare con successo.

Per questo, di seguito vogliamo lasciarvi alcuni degli aspetti che dovrete tenere a mente prima di iniziare spostare la cucina.

Licenze e/o permessi

In primo luogo, dovrete informarvi su quali sono le licenze necessarie per iniziare i lavori. Per questo, dovete rivolgervi al comune della vostra città, perché possono variare un po’ a seconda del comune nel quale vivete.

cambiare la cucina sul posto

Così, saprete quali documenti dovrete presentare e quali sono le tasse pertinenti. Normalmente bisogna presentare un progetto tecnico dove risulti chiaro ciò che si intende fare.

Inoltre, ricordate che dovete tenere in conto che esistono delle misure minime per la cucina, che sono regolate da alcune normative. Queste ultime possono dipendere un po’ da ciascun comune.

D’altro canto, avrete bisogno anche di un altro permesso se vi servirà un container per le macerie, perché occuperà parte della strada pubblica.

Infine, dovrete anche prendere in considerazione se vivete in un edificio con altri vicini. Se è così, dovrete chiedere a tutti i proprietari, anche se i lavori non interesseranno le zone comuni dell’edificio: laddove sarà interessata la struttura della casa, dovrete avvisare. Altrimenti, la comunità potrebbe presentare una denuncia.

Impianti idraulici e del gas specifici

Inoltre, non dovete dimenticare le prese dell’acqua fredda e calda, gli scarichi e anche le uscite d’acqua e di fumo.

Per quanto riguarda le prese, dovrete assolutamente tenere in considerazione quali sono le posizioni attuali, per potersi collegare senza grandi problemi.

rubinetto estraibile cambiare la cucina sul posto

Pensate a quali elettrodomestici ed elementi del bagno hanno degli scarichi: frigorifero, lavatrice, lavastoviglie, ecc. Nei bagni vale lo stesso per il lavabo, la doccia e il bidet.

Dobbiamo condurre i rifiuti agli scarichi più vicini. Per arrivare a questi, le tubazioni dovranno passare attraverso la parete e il pavimento. Ovviamente, meno è lungo il percorso che dovranno fare, meglio è. Gli impianti per le strutture igienico-sanitarie degli edifici sono fondamentali.

Dovrete anche pensare al collegamento del gas per la caldaia, fondamentale per la questione dell’acqua calda o del riscaldamento. E la stessa cosa vale per la risalita di fumi dalla cappa di aspirazione. È un argomento molto importante che farà salire di molto il prezzo della ristrutturazione.

Senza dubbio, la cosa migliore sarebbe quella di fare affidamento su una squadra di professionisti fin dall’inizio. In questo modo, vi guideranno nel caso in cui la ristrutturazione pianificata risulti attuabile.

Spostare la cucina: prese elettriche

Per quanto riguarda le prese elettriche, considerate che è proprio nella cucina che solitamente si trovano la maggior parte dei circuiti della casa. Pensiamo alle prese del forno e del forno a microonde, al piano cottura, al frigorifero, alla lavatrice, alla lavastoviglie, ecc.

luce cucina

Pertanto, la cucina è un luogo nel quale avremo bisogno di molte prese. È una cosa da tenere bene a mente durante la sua ristrutturazione.

Inoltre, dobbiamo attenerci alle normative vigenti in ciascun momento. Di conseguenza, spesso quando andiamo a vivere in case molto antiche ci troviamo obbligati a cambiare completamente l’impianto elettrico.

Conclusione

Come avete visto, spostare la cucina è qualcosa che richiede del tempo e può diventare costoso, per cui è meglio che prendere le cose con molta tranquillità. Inoltre, vi raccomandiamo di fare affidamento su dei professionisti, che renderanno tutto più semplice.