Portafrutta: una risorsa per l’arredamento

19 Marzo 2019
Un modo interessante per decorare il tavolo della cucina o del salotto è con un portafrutta: darete alla vostra casa un tocco naturale ed esotico allo stesso tempo.

Se quello che state cercando è di dare alla cucina o al salotto un tocco decorativo esotico, accogliente ed originale, prendete in considerazione il portafrutta, una risorsa decorativa che riempirà di vita la vostra casa.

Un portafrutta non è composto solo di frutta, ma anche di colori ed allegria. In fondo trasmette sensazioni di tranquillità e crea un buon clima dove è posizionato, dato che è composto dai prodotti della natura.

La frutta è un alimento che può stare a vista. Lo stato di conservazione che richiede è un ambiente secco e pulito; ovviamente va rinnovata dato che marcisce se resta troppi giorni esposta all’aria.

Decorazione per la cucina ed il salotto

Un portafrutta non sta bene in ogni stanza della casa. Ogni spazio ha le sue funzioni e le decorazioni che si inseriscono in ognuna avrà un suo significato ed una ripercussione. Tuttavia, il portafrutta, può adattarsi molto bene sia in cucina che in salotto.

portafrutta in legno

  • Cucina: questa stanza è associata alla preparazione del cibo ed alla sua conservazione. La frutta normalmente si trova in cucina insieme al resto del cibo; quindi, perché non usarla anche come decorazione?
  • Salotto: è principalmente la stanza destinata ad attività di riposo, divertimento e ricreazione personale, ma può anche essere uno spazio adatto a mangiare; per questo si può trovare la frutta in scodelle o vassoi.

Principalmente sono questi due spazi della casa che possono avere la frutta come decorazione. In cambio, le camere da letto o il bagno non hanno questo privilegio.

-Piena di calore e colore sia in cucina che in salotto-

Modi di sistemare la frutta nel portafrutta

Non tutta la frutta può andar bene per decorare; ce ne sono di varietà che per le sue dimensioni ed il suo colore non è necessario che siano presenti. Per questo bisogna selezionare e conoscere il contenuto estetico che apporta la frutta.

  • La banana: di colore giallo rappresenta la frutta delle zone calde ed ha una forma curva diversa da ogni altro frutto. Senza dubbio apporta un certo carattere esotico.
  • La mela: esempio per eccellenza, non può mancare in un portafrutta. Si trova di colore rosso, verde e giallo. Più il suo aspetto è perfetto e maggiore sarà l’effetto decorativo.
  • La pera: frutto simile alla mela. Risalta in modo interessante tra gli altri frutti grazie alla sua forma. Rende la decorazione molto dinamica.
  • L’uva: rappresenta un ambiente bucolico, egocentrico e classico. Ricorda il vino ed è un frutto che trasmette dolcezza per il suo aspetto.
  • Le ciliege: quando è possibile, le ciliege creano un gran contrasto con il resto dei colori; hanno una tonalità rosso bordeaux molto intensa.
  • Arance e limoni: per la differenza dei colori di questi frutti si rendono indispensabili, oltre che per diffondere un gradevole odore nell’aria.
frutta con portafrutta

Non è importante riempire il portafrutta con troppi elementi. Utilizzatene una di ogni tipo ed avrete una bella varietà. L’arredamento risulterà molto dinamico e sarà un centro di colori molto interessante.

Frutta vera o frutta artificiale?

Ci sono due tipi di frutta, quella commestibile e quella no. Quest’ultima generalmente è di plastica e costa molto poco nei negozi di arredamento. Quale scegliere?

  • La frutta commestibile è autentica ed ha un colore naturale. In questo modo si ha una sensazione di veridicità e dona un certo aroma all’aria; ma ha un problema: con il passare del tempo si deteriora e può provocare cattivo odore.
  • Frutta artificiale: esiste di diversi tipi, però ce ne sono alcuni che sono molto simili a quella vera, tanto che quasi non si nota la differenza. È facile da pulire e non si sciupa con il passare del tempo.

Al momento di scegliere, dipende tutto dal proposito che avete. Se la frutta si mangerà tutti i giorni, si può utilizzare quella vera, altrimenti potete comprare quella artificiale che può essere tanto verosimile quanto quella naturale.

frutta vera o frutta artificiale?

Quale portafrutta scegliere?

I portafrutta sono disponibili in tantissimi modelli. Tra questi vanno evidenziati quelli costituiti da diversi piani con scodelle circolari o quadrate. In ogni piano viene sistemata un po’ di frutta, distribuendo i colori per creare equilibrio.

Altri tipi sono i vassoi, le scodelle o le coppe in metallo. Qui la frutta si può combinare in modo più casuale. Si può lasciar cadere l’uva da un lato ed avere così un bel risultato decorativo, sia per il tavolo della cucina che per quello del salotto.

  • Ellis, Kally; Moroni, Ercole: Decorare con frutta ed ortaggi, Elfos Editora Ltda, 1997.
  • Lobo, M. Elsa: Decorare con frutta ed ortaggi, Tilka Ediciones, 2009.