Ristrutturazione: 6 consigli per non spendere troppo

· 17 agosto 2018
È possibile non spendere troppo quando si ristruttura? Certo che si! Il segreto è avere un budget definito ed un'idea specifica di quello che vogliamo.

Quando si pensa di ristrutturare casa, uno dei fattori determinanti è il budget. Nella maggior parte dei casi, la somma preventivata per la ristrutturazione non basta, perché sorgono sempre nuove idee o tutto ritarda.

Per questo, in questo articolo vi diamo alcuni consigli per non spendere più del dovuto durante la ristrutturazione, ma senza trascurare i vostri desideri.

Come fare per non spendere troppo durante la ristrutturazione

Il primo e principale fattore da considerare è la somma che avete a disposizione per realizzare i lavori che desiderate fare. È molto importante che chiediate diversi preventivi, non fermatevi al primo prezzo che vi offrono.

Scegliete uno stile prima di cominciare e mantenetelo fino alla fine. Nella maggior parte dei casi, il costo dei lavori aumenta quando si aggiungono cose nuove o si cambia spesso idea. Altri consigli per non spendere troppo sono i seguenti:

1. Non fate cambiamenti troppo radicali

Se non avete abbastanza denaro però, ad esempio, volete modificare la sala o la cucinavi raccomandiamo di realizzare cambiamenti più piccoli, che non richiedano un significativo investimento. Con questo vi vogliamo dire che, forse, potreste solo dipingere una parete di un colore differente, comprare un frigo nuovo o cambiare posto al tavolo della sala da pranzo.

Tavolo ad isola

Molte volte, un dettaglio che sembra minimo può dare un aspetto completamente diverso ad un ambiente. Provate!

2. Puntate su DIY

Un’altra alternativa per non spendere troppo è rispolverare le vostre doti manuali. Non crederete alla quantità di cose che non servirà comprare perché potrete usare quello che avete già in casa. 

Oltretutto, la decorazione DIY (fai-da-te, sigla dall’inglese do it yourself) è molto in voga. Dovrete solo prendervi un po’ di tempo per darvi all’artigianato. Approfittate del fine settimana o delle feste! Le opzioni sono infinite: quadri, lampade, cuscini, brocche e persino mobili.

3. Riciclate vecchi mobili

Se il vostro budget non vi basta per acquistare nuovi mobili…non preoccupatevi! Potete sempre optare per acquistare qualcosa in un mercatino, in un negozio di antiquariato o di prenderne qualcuno a casa di un familiare.

mobile antico restaurato - stile tumbrl

I mobili di epoche passate possono essere in pessimo stato, per questo dovrete prendervi il vostro tempo per recuperarli. Se userete un po’ di smalto o pittura, potreste addirittura convertirli in qualcosa di completamente diverso. E, certamente, potrete approfittarne per sfoggiare uno stile vintage nella vostra sala, in cucina o nelle stanze.

4. Date ai lavori il tempo necessario

Per non spendere più del dovuto dovrete avere pazienza. I lavori fatti in fretta e furia si pagano cari per diverse ragioni. Primo perché non si prendono buone decisioni e secondo perché non se ne prevede il prezzo.

E questi due fattori possono essere fatali per il vostro budget. Pertanto, una volta che avrete deciso di iniziare, spendete almeno un’ora al giorno sul progetto. Fate i controlli necessari, consultate il costo dei materiali in almeno tre imprese, ecc.

5. Assumete un professionista

Se vi sembrerà che assumere un professionista non farà che aumentare il vostro budget, è certo che in molti casi è esattamente l’opposto. Perché? Perché una persona qualificata ha una visione diversa delle cose, perché ha alle spalle un’equipe di lavoro, perché può consigliarvi dove acquistare i materiali al miglior prezzo e perché voi non dovrete far nulla.

A volte, assumere un esperto non deve essere considerato una spesa, ma un investimento. Oltretutto, la ristrutturazione verrà fatta molto meglio e in meno tempo.

6. Aggiungete un preventivo extra in caso di imprevisti

Infine, per non spendere troppo durante la ristrutturazione, dovrete creare un fondo extra per qualsiasi imprevisto che possa sorgere. Certo, questo significa spendere più denaro però, a volte, quando non se ne ha si finisce per voler fare le cose da soli (e può finire male) e per chiedere un credito che vi sarà difficile ripagare.

Secondo una stima, gli imprevisti o i cambiamenti si sommano entro un 10% e un 20% del budget iniziale. Se non lo userete, lo avrete per usarlo per altre cose o risparmiarlo per futuri lavori in casa.