Motivi geometrici: una risorsa per la decorazione

Viviamo circondati da forme geometriche. Allora perché non usarle per la decorazione della casa?
 

La decorazione d’interni è un processo che può includere momenti diversi: combinare colori, usare elementi complementari, stabilire forme, ecc. Nell’articolo di oggi vi mostreremo come usare i motivi geometrici per la decorazione della vostra casa.

In che modo possiamo usare la geometria per decorare? Innanzitutto, usando forme che ci risultano familiari e combinarle in modo tale che l’arredamento e la decorazione formino un insieme armonico e in sintonia.

È a questo punto che scopriremo che i motivi geometrici possono essere un mezzo per trasmettere sensazioni diverse e apportare dinamicità allo spazio. Tuttavia, ne esistono talmente tanti tipi che è importante saper scegliere quali combinare nel modo giusto.

Motivi geometrici: una decorazione alla ricerca dell’equilibrio

Come sempre, il primo passo è quello di prendere il tempo necessario per decidere che stile decorativo vogliamo per la nostra casa. Una volta deciso, si possono selezionare quali sono i motivi geometrici che meglio si adattano allo stile.

Come abbiamo detto, infatti, non tutte le forme si adattano ad ogni ambiente; pertanto, a seconda dell’obiettivo che vogliamo raggiungere, sceglieremo opzioni diverse.

L’equilibrio si raggiunge quando le forme si abbinano ai colori. Per questo, la geometria non può essere trattata in modo casuale, ma deve essere sempre inserita con un criterio adeguato.

 

– La bellezza è l’equilibrio assoluto.-

-Constantin Brancusi-

Significato e sensazioni trasmesse dai motivi geometrici

Qual è la geometria perfetta per la casa? Quale si adatta al nostro stile? Queste domande non hanno una risposta univoca. Dipenderà molto dal tipo di sensazione che trasmette ogni motivo geometrico; ognuna, infatti, nasconde un significato al di là del puro disegno:

  • Rettangolo: rappresenta la stabilità, la sicurezza e l’orizzontalità, seguendo i principi della rettitudine.
  • Quadrato: può avere un significato molto simile a quello del rettangolo; tuttavia, i lati sono tutti uguali e, pertanto, dà una maggiore sensazione di uniformità.
  • Triangolo: trasmette una sensazione di stabilità, grazie alla sua base d’appoggio ma, allo stesso tempo, un senso di tensione, grazie ai suoi vertici.
  • Cerchio: la mancanza di spigoli rende le forme circolari particolarmente morbide. Ricorda la forma della Terra e apporta un senso di dinamismo e movimento.
  • Trapezio: forse questa è una delle forme geometriche più comuni in casa, anche se non ce ne rendiamo conto. Come nel caso del rettangolo, anche il trapezio trasmette stabilità e fermezza.
  • Rombo: meno comune nel mondo della decorazione, può aggiungere un tocco diverso al solito, aggiungendo un elemento di originalità allo spazio.
Motivi geometrici nella decorazione del pavimento

Come abbiamo appena visto, queste sono alcune delle geometrie che si predominano nelle nostre case. In realtà, conviviamo continuamente con queste forme e non ci rendiamo conto del significato che apportano alla nostra quotidianità.

Geometria e decorazione

Quando parliamo di decorazione, queste forme geometriche possono essere usate con funzionalità ed espressività estetica. Non è facile da descrivere, ma è importante scegliere bene il tipo di forma che si userà in casa.

  • Rettangolo: le cornici delle foto, i tavoli, i quadri e gli specchi sono alcuni elementi che, tipicamente, hanno una forma rettangolare. Si possono usare i rettangoli sulle pareti anche tappezzando una parte con carta da parati o scegliendo un colore diverso per una delle pareti di una stanza. Si genera così un’estetica alternativa e originale.
  • Quadrato: meno comune del rettangolo, lo troviamo principalmente nei mobili e nelle fantasie della carta da parati, così come nelle tovaglie e altri piccoli elementi decorativi.
  • Triangolo: in genere si usa poco, ma possiamo trovare motivi geometrici triangolari soprattutto nella decorazione di alcuni piccoli oggetti d’arredamento, come le mensole, oppure come motivo sui tessili e sulla carta da parati.
  • Trapezio: molto usato per le cappe della cucina e per le lampade; tuttavia, non è molto utile negli altri elementi decorativi.
  • Cerchio: il movimento generato da questa forma dinamica si può trovare negli specchi, cornici, lampade, fantasie, ecc. Il cerchio è una forma basica molto interessante per la decorazione delle pareti, le tende e le tovaglie.
 

Quali sono gli errori più comuni nella decorazione con motivi geometrici?

È importante tenere presente le differenze che esistono tra una forma e un’altra. Per questo, non conviene averle tutte nello stesso spazio, perché ne uscirebbe una decorazione caotica e sovraccarica.

Decorare con motivi geometrici a rettangolo

Si può scegliere il rettangolo come forma geometrica principale e, partendo da lì, applicare altre forme che concordino, come il cerchio, che può aggiungere dinamismo alla stabilità del rettangolo.

D’altra parte, è importante sapere che il triangolo, il trapezio o il rombo, devono essere usati in modo parsimonioso e mai predominante. In questo modo, si otterrà un ambiente armonico, eliminando la sensazione di tensione generata da queste forme. L’obiettivo principale è la ricerca della stabilità

– L’obiettivo principale nella decorazione è il raggiungimento dell’armonia dell’insieme. –