Matrimonio al chiuso: i segreti dell'illuminazione

La giusta illuminazione è indispensabile per rendere più romantico e indimenticabile un matrimonio al chiuso. Ecco alcune dritte.
 

I matrimoni sono l’evento sociale per eccellenza e, ogni giorno, sono sempre più spettacolari. Per questo, non vi sorprenderà scoprire che gli elementi più “semplici”, come l’illuminazione, stanno guadagnando sempre più importanza nell’organizzazione di queste celebrazioni, soprattutto se si tratta di un matrimonio al chiuso.

Al giorno d’oggi, le tendenze dell’illuminazione di interni si ispirano al mondo artistico del teatro e lo spettacolo prendendo in prestito gli accessori originali, come le scritte luminose, e trasportandoli nel nostro quotidiano.

Nell’articolo di oggi, vi mostreremo nel dettaglio quali sono le tendenze alla moda per ottenere un’illuminazione spettacolare per il vostro matrimonio al chiuso.

Illuminazione del salone per un matrimonio al chiuso

In qualsiasi spazio chiuso, l’illuminazione è un elemento fondamentale, e ancora di più quando parliamo di una celebrazione di questo tipo. L’importante è distribuire vari punti luce nella zona centrale e negli angoli, dirigendo l’illuminazione in modo strategico. In altre parole, è importante che nessuna lampada sia attenuata o coperta.

Molto spesso, la sala è provvista di un’illuminazione debole, con poche lampade a parete, che non illuminano a sufficienza lo spazio. Soprattutto quando il salone non è provvisto di luce naturale (finestre, abbaini, ecc.) è importante fare particolare attenzione all’illuminazione dell’interno.

 

La prima cosa da fare è rafforzare i punti luce già presenti nel salone. Ovviamente sempre in accordo con la decorazione. Ovvero, non verranno illuminati allo stesso modo la pista da ballo, il tavolo degli sposi o il tavolo dei regali.

Quando si progetta l’illuminazione di un matrimonio al chiuso, bisogna mantenere l’equilibrio per non mettere in competizione i diversi spazi dell’ambiente. Questo significa che se la luce calda è la protagonista, i punti luce a luce fredda dovranno essere rivolti verso un secondo piano.

Matrimonio al chiuso: luci al soffitto o a parete?

Luci a parete per un matrimonio al chiuso

L’illuminazione sospesa al soffitto è la più usata per i matrimoni al chiuso e per la decorazione dei saloni per le feste. È tradizione usare diverse lampade, lampadari di cristallo, cascate luminose o ghirlande di luci per illuminare la stanza con un grande effetto scenografico. È così che si crea la magia dell’evento, scegliendo e collocando nel modo adeguato questi elementi che danno un tocco elegante e luminoso alla sala.

Bisogna sottolineare che, anche se in genere si preferisce nascondere l’installazione, non è necessario invece nascondere gli elementi dell’illuminazione. Anzi, se volete dare un aspetto rustico al vostro matrimonio al chiuso (o all’aperto), potete scegliere delle semplici ghirlande di lampadine per illuminare la vostra festa.

 

In ogni caso, il fuoco centrale dell’illuminazione può essere appeso al soffitto, oppure può essere collocato su una parete in particolare.

1. Illuminazione a soffitto

Nel primo caso, la tendenza dell’illuminazione per i matrimoni al chiuso offre soluzioni particolarmente scenografiche. Vediamole insieme:

  • Il soffitto rivestito di teloni, per creare un effetto ‘tenda’ molto elaborato. In questo tipo di decorazione, si colloca un candelabro nel centro del salone e si usano ghirlande di lucine che, partendo dal centro, arrivano fino alle pareti. L’effetto è spettacolare e ricorda un po’ quello delle fiere.
  • Se è possibile, si possono appendere cascate di luci, con fiori ed altri accessori. Un esempio sono le lampade tipo ‘ragno’, che hanno una lampadina alla fine di ogni braccio, oppure molte lampade dello stesso tipo ma di diverse dimensioni, come quelle sferiche di carta di riso, disseminate per la stanza.

Un grande candelabro lampadario al centro della sala è un classico che non passa mai di moda. Anzi, al giorno d’oggi, grazie alle lampadine a LED, possono essere anche molto luminosi. Tuttavia, non è certo una scelta obbligata, anzi tutto dipenderà dallo stile che sceglierete per il vostro matrimonio al chiuso.

 

2. Illuminazione a parete: tende e cascate di luci

Se l’illuminazione è anche a parete, la tendenza più comune è quella di collocare tende o cascate di luci, con lampadine piccole o medie. La parete centrale della stanza può essere illuminata con lampadine più grandi, per renderla più brillante e distinguerla dalle altre.

Le cascate di lucine si possono collocare in molti modi diversi, a seconda del gusto decorativo, del tipo di matrimonio e delle caratteristiche della sala: possono essere usate sole, davanti o dietro una tenda, in modo verticale o orizzontale, a ghirlanda, coprendo l’intera parete o solo la parte superiore, ecc.

Sorprese romantiche per un matrimonio al chiuso

Illuminazione romantica per un matrimonio al chiuso

In una festa di matrimonio, gli sposi sorprendono sempre gli invitati con qualche attività durante la serata oppure con piccole bomboniere di ricordo. Ma oggi le sorprese non si limitano qui: le luci sono un elemento del divertimento della festa, con fuochi d’artificio, palloncini, braccialetti e bacchette luminose ecc.

D’altra parte, bisogna sempre ricordare che l’illuminazione degli interni non è solo nelle pareti e sul tetto, ma anche sui tavoli, nei centrotavola, dove potete usare candele o accessori luminosi di piccole dimensioni.

 

Nel caso in cui la sala abbia una parete specchiata, sarà il modo perfetto per riflettere le luci e massimizzare l’effetto di brillantezza e di ampiezza dello spazio. È sempre conveniente approfittare di questi elementi, perché sono punti d’appoggio molto utili.

Al di là dello stile della decorazione che sceglierete per il vostro matrimonio al chiuso, l’importante è mantenere l’equilibrio e non dimenticare che potete anche usare lampadine di colori diversi per ottenere un ambiente più romantico. Il colore può essere il tocco diverso e originale, non abbiate paura: osate!