Decorazione in stile anni ’20

7 agosto 2018
Fate in modo che la vostra casa brilli di splendore e glamour, applicando lo stile dei "felici" anni '20

Il mondo dell’interior design ha una lunga traiettoria storica. Nel ventesimo secolo si sono sviluppate molte tipologie di stili. In questa occasione vi presentiamo lo stile anni ’20. 

È possibile che abbiate visto film dell’epoca degli anni ’20. O che siate stati in qualche casa dove si applica questa linea di design.

Non è qualcosa di abituale, ma certamente dà quel tocco originale e avanguardista. Tramite questo stile accetterete nella vostra casa eleganza, glamour e attenzione estetica. Per questo si deve curare ogni dettaglio, applicare un tocco vintage ma non caricare in eccesso.

Vedremo qui di seguito quali sono le caratteristiche essenziali dello stile anni ’20. 

Com’erano gli anni ’20?

Per contestualizzare lo stile, dobbiamo sapere cosa fu questa epoca e perché ha avuto tanto successo nel mondo dell’interior design.

Gli anni ’20 furono un periodo di benessere economico negli Stati Uniti. Questa nazione era il motore economico del mondo, mentre l’Europa attraversava diverse crisi politiche e economiche.

In questo ambito cadevano il mondo del burlesque, il Charleston, il cabaret, ecc. La popolazione statunitense curava l’estetica tanto in casa come negli esterni, esattamente come il suo stile di vita.

Salotto classico in stile anni '20

La società sfruttava al massimo il successo industriale. Erano ogni volta più numerosi i cittadini che costruivano belle case con un design di interni di lusso. 

Pertanto, la decorazione degli interni delle case si trasformava in un autentico spazio dove si trattava di mostrare eleganza e successo. Vale a dire, riflettere fedelmente i “felici” anni ’20.

Decorazione per l’ingresso e il salotto

La raccomandazione principale è che decoriate tutta la casa in questo stile. Non conviene fare eclettismi dove ogni stanza ha un contenuto diverso.

A partire dall’ingresso, si possono disporre i seguenti mobili:

  • Tavolo attaccato alla parete, con dettagli curvilinei e rococò, molto somigliante allo stile barocco.
  • Specchio (quadrato o ovale) con cornici curvilinee o, anche qui, rococò.
  • Appendiabiti con bracci ricurvi.
  • Elementi decorativi: cornici con foto, lampade, ecc.

È nel salotto che si può lavorare in maggior misura con questa decorazione. Si devono trasmettere glamour e splendore, utilizzando soprattutto materiali brillanti e scintillanti.

Specchio a forma di sole

  • Tavolo da pranzo rotondo o rettangolare con tovaglia ricamata.
  • Sedie e divani con coperture a fantasia, è preferibile evitare colori tinta unica. Disegni curvilinei per braccioli e schienale.
  • Lampadari sferici in sospensione dal tetto o su un tavolo. Se preferite una lampada a stelo, dovrebbe essere ricca di forme curvilinee.
  • Decorare con candele, candelabri, fotografie con cornici dorate, ecc.

Decorazione per il bagno

Bisogna continuare con la linea decorativa che si è fatta nelle altre abitazioni della casa. Il bagno è uno spazio dove si può lavorare con lo stile anni ’20 in modo facile e dinamico.

Bagno in stile anni 20

Tenete presenti i seguenti elementi:

  • Lavandino di design in porcellana con rubinetteria in stile antico.
  • Specchio con cornice dalle linee ricurve o rococò.
  • Vasca indipendente dalla parete, con rubinetteria antica.
  • Piastrelle alle pareti e lastre di pietra per il pavimento. È indispensabile usare toni luminosi: bianchi, gialli, rosa, ecc.

Tonalità

L’uso di tonalità luminose ci aiuta ad immergerci nello stile anni ’20. I colori hanno un significato e per questo possiamo porci la seguente domanda: quali sensazioni ci trasmettono i colori della nostra casa?

  • Rosso: forza, intensità, eleganza e passione. Si considera una tonalità tipica dei cabaret.
  • Gialli: brillantezza ed eleganza, sempre che sia combinato correttamente, in quanto è un colore difficile da adattare alla mobilia.
  • Terrose: colori di carattere sobrio, senza mettere in risalto eccessivamente l’eleganza e portando anche sensazioni di tranquillità.
  • Dorate ed argentate: sono le tonalità che portano eleganza e glamour per eccellenza.
  • Porpora: anche se non è abituale avere questo colore in casa, può anche portare un certo tocco elegante, sebbene con un’accezione audace.

Altri elementi decorativi in stile anni ’20

Naturalmente, oggetti come vasi, ciotole, candelabri, candele, fotografie, ecc., sono interessanti da collocare su scaffali e tavoli. Certo, è essenziale mantenere l’armonia cromatica con l’insieme dei mobili.

Elegante carta da parati scura in stile anni '20

In quanto alle tende, potete utilizzare tonalità bianche o terrose, se non volete caricare eccessivamente di protagonismo questo particolare. Se si piazzano tende rosse, andrà in evidenza il carattere teatrale e audace.

– Una vita appassionata, allegra e di comodità assoluta, questo furono gli anni ’20. –

Conclusione

La ricchezza decorativa è la nota predominante in questo stile. Indubbiamente i felici anni ’20 possono stare in casa vostra. L’obiettivo principale è riflettere il successo economico di un’epoca di splendore. 

Guarda anche