Come scegliere un camino?

· 13 agosto 2018
Un camino è un dettaglio decorativo che darà un'eccellente impressione, oltre a conferire uno stile favoloso alla sala.

Nel periodo invernale, avere calore in casa diventa indispensabile. I camini continuano ad essere mezzi per riscaldare la nostra casa. Ma non ne conosciamo i diversi tipi e ci domandiamo come scegliere un camino.

Al giorno d’oggi, la tecnologia ha cambiato il formato dei camini e ne ha migliorato la qualità, soprattutto quando si tratta di non disperdere calore e guadagnare efficacia.

Il prototipo di camino più comune, e che tutti conoscono, è quello aperto sulla camera da letto. Erano abituali nelle case di campagna, essendo la principale fonte di calore; da essi si prendeva la brace per riempire i bracieri. Oggi vi aiutiamo a scegliere un camino.

Come scegliere un camino rustico

Camino rustico

Questo tipo di camino segue i parametri tradizionali dei camini antichi. Se state pensando a come scegliere un camino, questo modello offre un carattere rustico, ma forse perde efficacia nella diffusione del calore.

La sua forma si apre verso l’esterno, per cui non ha nessun elemento intermedio, qualcosa che può provocare la dispersione del calore e che la durata del fuoco sia più breve; per questo, è importante prestare attenzione alle braci.

Si raccomanda di utilizzare materiali come mattoni o pietra, che apporteranno un’estetica più tipica delle case di campagna o di montagna.

-Dal camino della vostra casa, una ad una van spuntando le stelle…-  Mario Quintana

Camino termoconvettore turbo

I camini più moderni che si trovano sul mercato offrono modelli innovativi ed efficienti.

In questo caso, il sistema termoconvettore turbo è un rimedio sempre più impiegato negli appartamenti di città, vale a dire, nell’ambiente urbano. Il suo disegno e comodità permettono di risparmiare tempo ed avere maggiore funzionalità.

Nella sua struttura, c’è lo spazio adatto per il fuoco e il tubo di scarico superiore; ciononostante, la novità si riscontra nell’emissione di aria calda all’esterno mediante una turbina; in questo modo, si riscalda una camera da letto in pochissimo tempo. 

Il materiale impiegato è la ghisa. La sua capacità dimostra resistenza, robustezza ed eleganza allo stesso tempo, arrivando a misurare, di norma, circa 80 centimetri.

Tuttavia, la cosa più originale la troviamo nel termostatoche controlla la temperatura. Quando questa è molto alta, si riduce il calore. per evitare un riscaldamento eccessivo del ferro.

Camino da incasso

Camino da incasso

La struttura del camino detto “da incasso” permette di risparmiare spazio e favorisce l’estetica della stanza.

Nell’installazione, di solito viene incassato in un mobile o nella stessa parete. 

C’è solo una porta che si apre all’esterno, mentre l’interno non rimane visibile; ad ogni modo, e anche se non si vede, ha un sistema di ventilazione molto avanzato.

Il materiale che di solito si impiega è la ghisa, resistente e di facile integrazione estetica con l’ambiente; risulta, per questo, molto versatile nella sua linea e forma. Possiamo trovarne anche in acciaio.

Ovviamente, è da sottolineare che molti di questi camini possono avere diversi modelli e possedere forme differenti; la varietà è davvero alta. In qualsiasi negozio, offrono molteplici possibilità, in base ai gusti della clientela.

Il rendimento a ora, per riscaldare un ambiente, è molto alto; per questo, si raccomanda questo tipo di camino per superfici che raggiungono, addirittura, più di 100 m².

D’altro canto, se si desidera riutilizzare lo spazio di un camino antico, si può applicare un inserto in palletun formato di facile progettazione su misura, in base al luogo in cui viene installato.

Caminetto in ghisa

In cosa consiste questo formato? Forse, in qualche occasione, avete visitato delle case con un caminetto chiuso con vetro cristallizzato di grandezza davvero considerevole.  Ecco, è proprio questo il tipo.

La sua struttura mostra un prototipo nuovo e poco abituale, ma che suscita molto interesse negli invitati, dato che richiama parecchio l’attenzione per la sua forma panoramica; senza dubbio, accentra tutto il protagonismo della sala.

Ovviamente, il costo può essere molto elevato e, inoltre, il rendimento può essere pari o minore di altri formati, come quello ad incasso in ghisa. Ad ogni modo, quello che davvero si guadagna è in bellezza.

Conclusione

I formati e l’estetica vanno cambiando. I caminetti tradizionali stanno passando di moda; in realtà, esistono altri modelli che stanno determinando un cambiamento quanto a funzionalità ed efficienza.

Quando penserete a come scegliere un camino adatto alla vostra casa, valutate bene qual è la temperatura abituale e, in funzione di questa, scegliete il tipo che più vi conviene. È preferibile optare per qualcosa di buona qualità.