Camera matrimoniale: idee per arredarla

15 Settembre 2019
Eccovi alcune idee per rendere la vostra camera matrimoniale quel luogo intimo e confortevole che tutti desiderano avere. Il bello è che per arredarla non avete bisogno di essere degli interior designer professionisti.

La camera matrimoniale è una delle stanze più importanti della casa. Quando avete individuato la stanza adatta e trovato il posto per il letto, potete organizzare il resto della camera: l’angolo lettura, il posto per il guardaroba, ecc.

Questa stanza è uno spazio intimo che deve essere concepito come un rifugio, lontano dal trambusto, in cui si possa trovare riposo. Tutto ruota intorno a comfort ed il letto è l’elemento centrale.

Ecco perché, quando pianificate la distribuzione delle stanze, è molto importante scegliere quella che sarà la vostra camera matrimoniale. Inoltre, dovete tenere presente come è orientata e dove è posizionata la finestra.

È importante anche che la camera sia sempre in ordine e che i vestiti e gli accessori abbiano un loro posto nel guardaroba. Spesso, questo è difficile perché non sempre si hanno a disposizione delle stanze ampie.

La camera matrimoniale: una stanza multiuso

Camera matrimoniale con poltrona sospesa

Oggi, le camere da letto sono diventate uno spazio multifunzionale dove si dorme, si recuperano le energie, si legge, si ascolta la musica, si fa colazione, si lavora, ecc.

Ecco perché troviamo vari tipi di mobili intorno al letto: scrivanie, tavoli per la TV, poltrone per la lettura… Inoltre, se c’è spazio a sufficienza, è possibile trovare un bagno, una cabina armadio ed un camerino.

Posizionare il letto

Letto con lenzuola e coperte in materiali naturali

Per collocare il letto nel posto giusto, dovete tenere in considerazione la forma della camera e la posizione della porta e della finestra. Il modo esteticamente migliore, sebbene non sia sempre possibile, è orientarlo verso la porta o verso le aperture come una finestra. In questa maniera, potrete godervi la vista di un bel panorama o di un bel paesaggio.

Potete anche posizionare il letto parallelamente alla finestra e sfruttare così la luce naturale. Vi ricordiamo di evitate di metterlo sotto la finestra o dove passano le correnti d’aria. Per quanto riguarda la testiera del letto, è preferibile che sia appoggiata ad un muro.

Posizionamento del letto in base alla forma della camera

In una camera quadrata è possibile posizionare il letto su uno dei lati e collocare sul lato opposto un armadio grande o la cabina armadio. Sugli altri lati, la finestra e la porta creeranno una corrente d’aria che non dovrebbe interferire con il vostro riposo.

Una camera di forma rettangolare ci permette di posizionare il letto orientandolo verso la finestra e collocare ai lati degli armadi a muro che vanno dal pavimento al soffitto. Una stanza con una pianta ad “L” ci permette più possibilità. Potremmo inserire una libreria o un angolo per lo studio o per la lettura.

L’ordine nella camera matrimoniale

Libreria come testiera del letto

In questa stanza possiamo trovare molti oggetti: vestiti, scarpe, accessori, gioielli, libri o fotografie. Con una buona collocazione degli armadi e degli scaffali, potrete avere più spazio per conservare, vedere e trovare i vari oggetti che possedete.

Una delle migliori opzioni per tenere in ordine i vestiti è quella di avere una cabina armadio ed uno spogliatoio. Se la stanza non è sufficientemente grande, potete ricavare dello spazio dal corridoio o dal bagno.

Un’altra possibilità è quella di utilizzare degli armadi da incasso. Inoltre, se avete un soffitto abbastanza alto, potete creare un armadio personalizzato sul soppalco sopra il letto. Questa soluzione permette di guadagnare spazio nella stanza.

Forse vi starete domandando: “Dove possiamo conservare i libri e gli altri oggetti personali?”. In base allo spazio che avete a disposizione, potete utilizzare una libreria che occupa un muro intero oppure istallare una libreria a colonne nello spazio rimanente tra l’armadio e il muro. Inoltre, sotto la finestra, potete mettere delle mensole o una cassettiera.

Mobili aggiuntivi

Camera da letto con piante sulle mensole

Quando avete posizionato i mobili principali, potete pensare ai mobili aggiuntivi. Un sinfonier, un comò o una cassettiera possono completare l’arredamento della camera e darvi dello spazio in più dove riporre i vostri oggetti.

In camera è molto comodo avere delle superfici libere vicino al letto dove poter appoggiare una lampada o degli oggetti di uso quotidiano. Quando non si ha a disposizione molto spazio, è possibile sostituire i tavoli con dei ripiani mobili o scegliere degli applique da parete.

Non dimentichiamoci delle scarpe che, di solito, occupano molto spazio. In questo caso, se la camera non è ampia, potete utilizzare dei mobili con cassetti pieghevoli. Dato che le calzature vengono riposte in verticale, questo tipo di scarpiere ha una profondità molto ridotta (tra i 15-20 cm.) e può essere posizionato dietro una porta.

Potete anche utilizzare un baule ai piedi del letto. Oltre ad aiutarvi nell’operazione di mettere e togliere le scarpe, può essere utilizzato per riporre al suo interno le lenzuola e le coperte. Questa è un’opzione pratica e molto decorativa. Un altro utile complemento d’arredo per la camera è il puff.

Oggi, avere un’area di lavoro nella camera matrimoniale è molto comune. Potete posizionare un tavolo o una scrivania vicino alla finestra e sfruttare appieno questo spazio illuminato.

Adesso lo sapete, guadagnare spazio nelle stanze è il must dell’arredamento del ventunesimo secolo. Ogni angolo può e deve essere usato, bisogna solo sapere come fare e avere una visione d’insieme.