Consigli per usare il colore giallo in bagno

19 Maggio 2019
Se volete dare più vivacità e allegria a questo delicato ambiente della casa, non vi interesserà sapere come usare il colore giallo in bagno senza sbagliare.

Vi piacerebbe usare un colore audace in grado di mettere in risalto alcuni elementi della vostra casa? Spesso, le persone tendono ad usare sempre le stessa sfumature e tonalità, senza rischiare né provare cose nuove. Al contrario, se avete una personalità allegra, estroversa e curiosa, in questo articolo vi spiegheremo come usare il colore giallo in bagno. E vedrete, i risultati saranno davvero sorprendenti!

Questo tono rientra nella gamma dei colori cosiddetti “caldi”. Ma possiede una particolarità unica, che lo differenzia da altri come il rosso e l’arancione. Se userete il colore giallo in bagno, scoprirete subito che ha un’intensità più diretta, mostra forza e costituisce una risorsa completamente innovativa nella sua applicazione dentro gli ambienti della vostra casa.

Sicuramente siete un po’ stanchi dei classici bagni decorati usando sfumature di blu, grigio, bianco o color terra. Ovviamente, ognuno è libero di decorare il bagno con la colorazione che preferisce. Ma, come vedremo in questo articolo, il giallo possiede qualche arma in più e vi aiuterà a rendere questo spazio intimo ancora più interessante.

I vantaggi di decorare con il giallo

Il colore giallo in bagno usato sui mobili

Il giallo è sicuramente un colore che comporta qualche rischio, da un punto di vista estetico. In particolare, non sempre è facile abbinarlo con i mobili ed altri elementi decorativi. Può apparire piuttosto stridente. Il problema, però, sta nel fatto di sapere come utilizzarlo: per questo motivo oggi vi diremo in che modo e dove posizionarlo affinché possa offrirvi sempre il miglior risultato visivo possibile.

Potrebbero esserci persone a cui piace talmente tanto, questo colore, che preferiscono averlo nella propria camera da letto. Tuttavia, questa tendenza non è molto comune. In realtà, sarebbe meglio usarlo in spazi che sono più di passaggio e dove non si trascorre troppo tempo. Impiegare il colore giallo in bagno è certamente una soluzione ottimale.

Le sensazioni che possono essere percepite attraverso il giallo sono di assoluto dinamismo. In altre parole, la sua estetica riflette forza, intensità, voglia di fare e offre un chiaro impatto visivo. La personalità forte ed esuberante tipica di questo colore, che inevitabilmente attira l’attenzione, dovrà essere alleggerita usando un’altra tonalità che sia in grado di ammorbidire l’ambiente.

Il colore giallo è molto audacie e può servire per dare un tocco di grande cambiamento nella vostra casa.

Come usare il colore giallo in bagno

Esempio di colore giallo in bagno

Dato che stiamo parlando di uno spazio di piccole dimensioni, in cui troverete elementi come i servizi igienici e qualche mobile, se volete usare il colore giallo in bagno vi consigliamo di metterlo sulle pareti. Potrete scegliere tra trame diverse ed evidenziarlo un po’ ovunque. Rispetto al colore secondario, sicuramente il bianco sarà il vostro miglior alleato:

  • Le pareti sono il supporto più adatto per decorare con il giallo. Così facendo, infatti, eviterete di saturare lo spazio e non ci sarà alcun eccesso di intensità. L’uso del bianco è conveniente per rilassare l’ambiente.
  • Un’alternativa all’uso sulle pareti può essere l’uso di mobili di colore giallo. Non sarà facile trovare degli elementi di arredamento in questa tonalità, ma aggiungerli nel vostro bagno vi permetterà di ottenere un risultato davvero impeccabile. Ad esempio, potreste dipingere i muri di bianco e questo contrasto limpido trasmetterà luminosità e ordine a questa parte dell’appartamento.
  • Nel caso in cui vogliate decorare il bagno in modo ancora più originale, una buona idea è usare il giallo sul pavimento, lasciando il resto della stanza in un bianco naturale. È un modo per attirare l’attenzione, ma in un modo completamente alternativo.

Qualsiasi formula decorativa che prevede l’utilizzo del colore giallo in bagno risveglierà la curiosità dei vostri ospiti. Inoltre, avrete un bagno completamente diverso dagli stereotipi che vengono spesso imposti dal mercato.

Il colore giallo in bagno: ceramiche e vernice

Doccia con piastrelle gialle

In un modo o nell’altro, la presenza del colore giallo sulle pareti del bagno funzionerà anche con delle piccolo modifiche. Se davvero desiderate che il vostro bagno appaia più luminoso, questo colore vi permetterà di ottenere questo risultato anche se viene usato in due modi diversi:

  • Ceramiche: ci sono maioliche e piastrelle, di varie dimensioni, che vi permetteranno di aggiungere tocchi di giallo in determinati punti del bagno. Nella foto in alto potete apprezzare una soluzione originale nella doccia. Queste ceramiche potranno essere usate anche in altri punti, ad esempio, attorno al lavabo.
  • Vernice: se preferite avere un effetto più liscio, potrete dipingere di giallo le pareti. O coprendole totalmente, o spezzandole con l’ausilio di un altro colore, in basso o in alto. Vi suggeriamo il bianco o anche il grigio scuro.

Usare il giallo come colore secondario

Asciugamani gialli in bagno

Se non vi sentite troppo sicuri di usare solamente il colore giallo in bagno, o se non potete dipingere le pareti in questa tonalità, potrete anche impiegarlo in modo meno evidente. Grazie alla sua luminosità, infatti, funzionerà benissimo anche come colore secondario.

Una buona idea potrebbe essere quella di scegliere una vasca da bagno di colore giallo (come nella foto che apre questo articolo). Si tratta di una soluzione rapida ed efficace, dal momento che renderà questo ambiente intimo ancora più rilassante, oltre che attraente e con un tocco di calore in più.

Potrete inserire il giallo anche aggiungendo elementi decorativi e risorse di dimensioni ridotte, come il contenitore per i rifiuti, gli asciugamani, gli accappatoi o le tende. Meglio però non scegliere tutti questi oggetti assieme, dello stesso colore, anche solo uno di essi andrà benissimo.