4 tipi di piastrelle per decorare il bagno

· 28 settembre 2018
Le piastrelle sono un classico che ci aiuta a decorare il nostro bagno, dando un tocco di eleganza e a volte di originalità.
Il bagno è un luogo molto importante della nostra casa, per questo motivo vi insegneremo come usare le piastrelle per decorare il bagno. Non solo perché è un luogo necessario per tutta la famiglia ma anche perché ci passiamo anche momenti intimi. Decorare il bagno a volte è complicato perché dobbiamo considerare vari aspetti.

In primo luogo, il bagno deve essere un luogo accogliente e caloroso e in molte occasioni ce ne dimentichiamo. Deve anche essere un luogo di massima pulizia, questo si che dobbiamo controllarlo bene. Ma, d’altro canto, il bagno deve essere un bel luogo.

Con il passare del tempo il bagno può diventare antiquato e ha bisogno di essere rinnovato. A volte non è sufficiente realizzare una piccola ristrutturazione o cambiare alcuni elementi.

A volte il cambiamento deve essere più radicale. E un ottima idea possono essere le piastrelle per decorare il bagno.

Decorare il bagno con le piastrelle è molto comune, però i tempi cambiano e le piastrelle anche. Per questo, cambiarle è una buona opzione se volete decorare il bagno con una nuova atmosfera.

Nell’articolo di oggi parliamo di quattro tipi di piastrelle per decorare il bagno che lo rinnoveranno completamente.

Piastrelle di ceramica

Le piastrelle di ceramica sono molto comuni per decorare il bagno. Insomma, sono le più utilizzate e facili da reperire in commercio.

La ragione fondamentale per questo è che la loro manutenzione e pulizia è molto facile e perché sono molto economiche. 

Però, non si tratta di piastrelle di grande qualità. Sul mercato attualmente potete trovare piastrelle di ceramica ad effetto legno. Questo aggiungerà al nostro bagno molto calore.

piastrelle bagno effetto legno

Piastrelle di porcellana per decorare il bagno

Le piastrelle di porcellana sono molto simili a quelle di ceramica. Anche queste sono facili da mantenere e preservare.

Tuttavia, la qualità delle piastrelle di porcellana è superiore e per questo anche il loro prezzo lo è.

Piastrelle in porcellana per il bagno

Piastrelle di pietra naturale per decorare il bagno

Le piastrelle di pietra naturale sono fantastiche per i bagni in stile rustico. Aggiungono molta personalità e stile personale. 

Lo svantaggio è che sono più care ed essendo naturali con il tempo trattengono di più l’umidità. Ce ne sono di pietra naturale vere o finte.

piastrelle per decorare il bagno in pietra naturale

Piastrelle di vetro per decorare il bagno

Le piastrelle di vetro offrono una grande qualità. In più, sono molto trendy ed eleganti. Sono perfette per bagni moderni.

Per quanto riguarda la loro manutenzione e pulizia, bisogna sottolineare che sono molto facili da mantenere. Però, se vi piacciono le piastrelle di vetro dovete tenere in conto che sono molto care.

piastrelle per decorare il bagno di vetro

Cosa devo tenere in conto prima di usare le piastrelle per decorare il bagno?

Decorare il bagno con le piastrelle può aiutarci a trarre il meglio da questa zona della casa.

La prima cosa che dovete tenere in conto è la forma e la dimensione del vostro bagno, vale a dire la sua progettazione. Se è un bagno stretto e lungo, potete dare ampiezza scegliendo piastrelle più scure per i laterali e più chiare per il fondo.

Se il bagno è piccolo, scegliete colori chiari e piastrelle piccole.

Anche l’illuminazione è un fattore da tenere in conto nel momento in cui decorerete il vostro bagno con le piastrelle.

Se avete una buona entrata per la luce naturale nel bagno, avrete più libertà nel momento in cui sceglierete le piastrelle che volete. Tuttavia, se il bagno non è molto luminoso la cosa migliore è scegliere piastrelle brillanti e colori chiari.

Oltre alle dimensioni e alla forma e alla illuminazione del bagno, dovete anche tenere conto dello stile decorativo che volete dare al bagno. 

Le piastrelle non sono semplici piastrelle, ce ne sono per tutti gli stili. Prima di comprarle decidete che stile volete ottenere.

Per esempio, se volete un bagno vintage, scegliete delle piastrelle con una estetica antica.

Infine, deve essere chiara la distribuzione del bagno. 

Questo vi eviterà molti mal di testa perché il piastrellato è un tipo di modifica che richiede tempo e anche se non è molto complicato resta impegnativo.

Deve essere chiaro dove andranno i mobili, su che pareti volete le piastrelle e su quali non le volete, ecc. 

Conclusione

Anche la decorazione del bagno richiede di tirare fuori il nostro lato creativo e fantasioso.

Per questo, potete recarvi nei negozi dove vendono le piastrelle per decorare il bagno e provare diverse combinazioni.

Per esempio, tutta la parete con le stesse piastrelle. O piastrelle solo su alcune pareti. Un’altra opzione è quella di mettere le piastrelle solo su metà parete.

I limiti della creatività li decidi solo tu.